Mercoledì 27 maggio 2015

Interessi di mora: dal 15 maggio 2015 sono scesi dal 5,14% al 4,88%

a cura di: TuttoCamere.it
A decorrere dal 15 maggio 2015, gli interessi di mora sono diventati piu' leggeri per le somme versate in ritardo a seguito della notifica di una cartella di pagamento, passando dal 5,14% al 4,88% in ragione annuale.

La riduzione e' diretta conseguenza del Provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate del 30 aprile 2015, Prot. 59743/2015, con il quale e' stata fissata la nuova misura degli interessi moratori, dopo aver interpellato la Banca d'Italia, che, con nota del 25 febbraio 2015, ha stimato al 4,88% la media dei tassi bancari attivi con riferimento al periodo 1° gennaio 2014 e il 31 dicembre 2014.

Il provvedimento e' stato emanato in attuazione di quanto disposto dall'articolo 30 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, dove si prevede che, decorsi 60 giorni dalla notifica della cartella di pagamento, sulle somme iscritte a ruolo, escluse le sanzioni pecuniarie tributarie e gli interessi, vengano applicati, a partire dalla data della notifica della cartella e fino alla data del pagamento, gli interessi di mora al tasso determinato annualmente con decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze con riguardo alla media dei tassi bancari attivi.

Nessun cambiamento, invece, per gli interessi di mora tributari che sono calcolati per legge come nel caso del ravvedimento operoso. Il tasso degli interessi legali e' rimasto dello 0,5% in ragione d'anno.

A seguito dell'emanazione di tale provvedimento, l'INPS, con circolare n. 102 del 21 maggio 2015, ha comunicato che, di conseguenza, e' modificata la misura degli interessi di mora di cui al comma 9, art. 116 della legge 23 dicembre 2000, n. 388.
Tale norma dispone che, dopo il raggiungimento del tetto massimo delle sanzioni civili calcolate nelle misure previste dal comma 8, lettere a) e b) del medesimo art. 116, senza che il contribuente abbia provveduto all'integrale pagamento del dovuto, sul debito contributivo maturano interessi nella misura degli interessi di mora di cui al citato art. 30 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 602.
Pertanto, la nuova misura degli interessi di mora di cui al citato comma 9 dell'art. 116 della legge n. 388/2000 e' fissata al 4,88 % in ragione annuale con decorrenza 15 maggio 2015.

Per scaricare il testo della circolare INPS clicca qui.
Per scaricare il testo del Provvedimento dell'Agenzia delle Entrate clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali