Martedì 20 dicembre 2011

IMU: quanto mi costi? Foglio elettronico per stimare l'IMU 2012

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

Il Consiglio dei Ministri riunitosi il 4 dicembre 2011 ha approvato il D.L. 201 del 6/12/2011 c.d."Salva Italia" o "Manovra Monti", pubblicato sulla G.U. 284 del 6 dicembre 2011. Il Decreto Legge201/2011 ha avuto ampio risalto su tutti i mass-media per le importanti novita' che dovrebbero dare il via ad una serie di riforme strutturali.

Tra le principali novità fiscali segnaliamo l'entrata in vigore, a decorrere dal 2012, dell'IMU - Art. 13 D.L. 201 del 6 dicembre 2011
L'entrata in vigore dell'IMU (l'imposta municipale che sostituira' l'ICI) e' anticipata, in via sperimentale, al 2012 (doveva entrare in vigore dal 2014).
L'IMU si applichera' sul valore del fabbricato determinato in base alle rendite catastali rivalutate del 5%, moltiplicate per i "moltiplicatori" riferiti al gruppo catastale di riferimento; moltiplicatori che il decreto legge 201/2011 ha aumentato fino al 60%.

I nuovi moltiplicatori sono i seguenti

CATEGORIA CATASTALE
NUOVO MOLTIPLICATORE
A (esclusi A10), C2, C6, C7
160
B, C3, C4, C5
140
A10
80
D
60
C1
55

Per i terreni agricoli, al reddito dominicale (rivalutato del 25%) si applichera' un moltiplicatore pari 120 (il precedente era 75).
L'aliquota di base dell'imposta e' pari allo 0,76% ma i Comuni potranno modificare, in aumento o in diminuzione, l'aliquota di base sino a 0,3 punti percentuali.
L'aliquota e' ridotta allo 0,4% per l'abitazione principale e per le relative pertinenze. I Comuni potranno modificare, in aumento o in diminuzione, la suddetta aliquota sino a 0,2 punti percentuali. L'aliquota e' ridotta allo 0,2% per i fabbricati rurali ad uso strumentale; i comuni potranno ridurre la suddetta aliquota fino allo 0,1%.

I comuni potranno anche ridurre l'aliquota di base fino allo 0,4% nel caso di immobili non produttivi di reddito fondiario, ovvero nel caso di immobili posseduti dai soggetti passivi dell'imposta sul reddito delle societa', ovvero nel caso di immobili locati. Dall'imposta dovuta per l'unita' immobiliare adibita ad abitazione principale e per le relative pertinenze, si detraggono, fino a concorrenza del suo ammontare, 200 euro rapportate al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione. I comuni possono stabilire che l'importo di euro 200 possa essere elevato, fino a concorrenza dell'imposta dovuta, nel rispetto dell'equilibrio di bilancio.

Vengono abrogate le disposizioni previste dall'art. 59, lett. d) ed e) del D.lgs. 446/1997, che consentivano ai Comuni di assimilare ad abitazione principale le unita' concesse in uso gratuito ai parenti, e di regolamentare le pertinenze.
L'IMU assorbira' l'Irpef sui redditi fondiari, mentre rimarranno l'Irpef o la cedolare secca sui redditi da locazione.

AteneoWeb propone una cartella di lavoro per il calcolo di stima dell'IMU 2012: CALCOLO STIMA IMU 2012 - Cartella di calcolo MS Excel per calcolare l'importo dell'IMU dovuta per il 2012, in base al cosiddetto Decreto Salva Italia.


Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS