Mercoledì 27 marzo 2002

IMPOSTA DI BOLLO E CO.CO.CO.

a cura di: Studio Meli S.r.l.
La risoluzione n. 36/E del 5.2.2002 dell'Agenzia delle Entrate ha precisato quanto segue: 1. i CONTRATTI di collaborazione coordinata e continuativa sono ESENTI da imposta di bollo (ai sensi dell'art. 25, Tabella - Allegato B, del D.P.R. 26.10.1972, n. 642). Il citato articolo 25 prevede l'esenzione dall'imposta di bollo in modo assoluto per i contratti di lavoro e d'impiego sia individuali che collettivi. 2. le QUIETANZE, ossia le dichiarazioni a pie' del cedolino periodico o rilasciate in un documento a parte, con il quale il collaboratore dichiara di aver percepito le somme indicate, sono SOGGETTE ad imposta di bollo pari a EURO 1,29 (ai sensi dell'art. 13, Tariffa - Allegato A, D.P.R. 642/1972). La norma citata dalla risoluzione non e' specificamente riferita ai collaboratori, ma - genericamente - a "ricevute e quietanze rilasciate dal creditore, o da altri per suo conto, a liberazione totale o parziale di una obbligazione pecuniaria". Per i lavoratori subordinati, l'art. 26 Tabella - Allegato B, del D.P.R. 26.10.1972, n. 642, ha previsto l'ESENZIONE per le quietanze degli stipendi, pensioni, paghe, assegni, premi, indennita' e competenze di qualunque specie. La NON estensione ai collaboratori dell'esenzione per le quietanze risiede, a parere dell'Agenzia delle Entrate, nel fatto che il contratto di collaborazione non prevede vincolo di subordinazione e pertanto - stante il letterale tenore della norma - non puo' essere invocata a favore del collaboratore l'estensione delle tutele derivanti dall'art. 47, co.1, lett. c-bis) del D.P.R. 917/86 che ha assimilato il reddito del collaboratore a quello di lavoro dipendente. E' una lacuna normativa da colmare. Per ridurre l'onere per l'imposta di bollo si puo' agire come segue: 1. emettere regolarmente ad ogni fine periodo il cedolino, con le competenze a favore del collaboratore (esente da bollo); 2. pagare il collaboratore con mezzi che lascino traccia inequivocabile dell'avvenuto pagamento (bonifico, assegno bancario); 3. far sottoscrivere dal collaboratore, per quietanza, unicamente la distinta riepilogativa dei compensi corrisposti nel corso dell'intero periodo d'imposta.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali