Venerdì 12 luglio 2013

Il questionario di Equitalia, in via stragiudiziale, al cliente non viola la privacy

a cura di: eDotto S.r.l.
La Corte di cassazione, con la sentenza 17203 depositata 11 luglio 2013, stabilisce che non c’è violazione della privacy nella richiesta da parte della società di riscossione ai clienti del contribuente, debitore nei confronti del Fisco, di una dichiarazione delle somme a lui dovute per effettuare il pignoramento presso terzi.

Nel caso di specie, una società di riscossione, poi confluita in Equitalia, aveva chiesto a tutti i clienti di un consulente del lavoro inadempiente la compilazione di un questionario, con valore di dichiarazione stragiudiziale, per conoscere le somme dovute al professionista.

Conseguentemente, a detta del consulente, molti clienti hanno preferito chiudere il rapporto, per cui il professionista ha portato in giudizio il concessionario per risarcimento danni.

Tuttavia, spiega la Corte, l'uso di dati personali nello svolgimento di funzioni istituzionali per la riscossione dei tributi è adottato in conformità di leggi ed essendo il pignoramento presso terzi esecuzione forzata prevista dall'ordinamento, il creditore ha agito sulla base di una legge e quindi non ha violato la privacy.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS