Mercoledì 17 febbraio 2010

Il legale deve fornire prova della prestazione contestata

a cura di: eDotto S.r.l.
Anche in presenza del parere del Consiglio dell’Ordine degli avvocati che afferma la congruita' dell’onorario richiesto dal legale, questo ha l’onere, in sede giudiziale, di fornire prova dello svolgimento della sua opera professionale. E’ la pronuncia emessa dalla seconda sezione civile della Corte di cassazione con sentenza n. 3463 del 2010, la quale ha anche statuito come il parere che il Consiglio dell’ordine ha emesso sulla liquidazione della parcella dell’avvocato debba essere considerato come una mera dichiarazione unilaterale, con effetti non vincolanti e a cui deve seguire la prova del legale dell’effettivita' dell’esecuzione del mandato affidatogli. Non rileva, aggiungono i giudici di Piazza Cavour, che il cliente abbia sostenuto una generica contestazione dell’attivita' svolta dall’avvocato; il giudice dovra' comunque effettuare una valutazione dell’operato professionale e decidere di conseguenza. Infine la sentenza ha affermato che non spettano all’avvocato la rivalutazione, gli interessi e i danni conseguenti alla proposizione della domanda di primo grado; infatti il valore della controversia va determinato con riferimento alla sola domanda.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi, p. 39 – Sulle parcelle pareri dell’Ordine non vincolanti - Galimberti
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web