Giovedì 10 giugno 2010

Gli ultimi chiarimenti dal Dicastero del Lavoro

a cura di: eDotto S.r.l.
Il ministero del Lavoro ha emanato un’altra serie di interpelli con cui ha dato risposta ai quesiti piu' importanti pervenuti presso il Dicastero negli ultimi tempi. Interpello 18 del 2010. Ai lavoratori assunti a seguito di una procedura di emersione non vanno applicate le riduzioni contributive previste dall’articolo 8 della legge n. 407/1990. Cio' in quanto tali lavoratori non si possono considerare disoccupati, perche' ancora prima di emergere gia' prestavano attivita' lavorativa presso un datore di lavoro. Interpello 19 del 2010. Per ottenere i pagamenti connessi con lo stato di avanzamento dei lavori, la stazione appaltante deve eseguire la verifica del Durc solo nei confronti della societa' consortile e delle eventuali subappaltatrici. Nel momento di affidamento dei lavori resta fermo, pero', l’obbligo di estendere i controlli a tutte le aziende che compongono l’Ati. Interpello 20 del 2010. Nel caso di trasferimento di azienda, l’impresa cessionaria puo' continuare a beneficiare delle agevolazioni contributive previste dalla legge n. 407/1990, che erano gia' state riconosciute alla cedente, per la parte residua (fino alla scadenza dei 36 mesi previsti dalla norma). Interpello 21 del 2010. Anche nei parchi di divertimento, se sussistono le condizioni per l’applicazione del lavoro accessorio, puo' essere utilizzato tale strumento senza che rilevi la circostanza secondo cui le prestazioni rese siano astrattamente assoggettabili a contribuzione Enpals. Interpello 22 del 2010. Le associazioni sportive e dilettantistiche che instaurano rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, ai sensi dell’articolo 90 della legge 289/02, devono comunicare in via preventiva al Cpi l’instaurazione del rapporto con i tecnici e gli atleti e assicurarli presso l’Enpals. Ai dipendenti pubblici che svolgono gratuitamente attivita' presso le societa' e le associazioni sportive non si puo' applicare la legge sul volontariato. Il CCNL che puo' essere applicato dall’associazione sportiva che assume dipendenti e' quello previsto per gli impianti sportivi e le palestre. Interpello 23 del 2010. Agli enti pubblici non coinvolti in processi di privatizzazione e ai consorzi di enti pubblici non si estendono gli obblighi contributivi per maternita' e malattia, se essi presentano ancora la personalita' giuridica di diritto pubblico. Interpello 24 del 2010. Riguardo al trattamento fiscale e previdenziale da applicare alle indennita' di trasferta erogate da una societa' di autotrasporti in conto terzi agli autotrasportatori legati all’azienda da un contratto di co.co.pro., il Ministero ricorda che la Finanziaria 2007 ha precisato che “i compensi corrisposti ai lavoratori a progetto devono essere proporzionati alla qualita' e quantita' del lavoro eseguito e devono tener conto dei compensi normalmente corrisposti per prestazioni di analoga professionalita', anche sulla base dei contratti collettivi di riferimento”. Dunque, se nel contratto di collaborazione si vuol fare riferimento alla disciplina della trasferta prevista per i lavoratori subordinati, quest’ultima puo' trovare applicazione a condizione che vengano comunque garantiti i livelli minimi di trattamento retributivo, stabiliti dall’articolo 1, comma 772, della legge Finanziaria citata (L. 296/2006)
Fonte: http://www.lavoro.gov.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS