Martedì 25 gennaio 2011

E' legittimo un secondo licenziamento basato su diversa causa

a cura di: eDotto S.r.l.
Secondo la Sezione lavoro della Cassazione – sentenza n. 1244 depositata lo scorso 20 gennaio 2011 – il datore di lavoro, qualora abbia già intimato al lavoratore il licenziamento per una determinata causa o motivo, “può legittimamente intimargli un secondo licenziamento, fondato su una diversa causa o motivo, restando quest'ultimo del tutto autonomo e distinto rispetto al primo”.

Ne consegue che entrambi gli atti di recesso sono in sé astrattamente idonei a raggiungere lo scopo della risoluzione del rapporto, “dovendosi ritenere il secondo licenziamento produttivo di effetti solo nel caso in cui venga riconosciuto invalido o inefficace il precedente”.

Inoltre, dato che il licenziamento illegittimo, intimato a lavoratori per i quali è applicabile la tutela reale, determina solo un'interruzione di fatto del rapporto di lavoro ma non incide sulla sua continuità, assicurandone la copertura retributiva e previdenziale, proprio detta continuità e permanenza del rapporto giustifica l'irrogazione di un secondo licenziamento per giusta causa o giustificato motivo, ove basato su una nuova o diversa ragione giustificatrice, “dal quale solamente, in mancanza di tempestiva impugnazione, deriverà l'effetto estintivo del rapporto”.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web