Venerdì 19 giugno 2015

Durc on line: le prime indicazioni operative dal Ministero del Lavoro

a cura di: TuttoCamere.it
In vista dell'entrata in vigore del DURC On-line, prevista per il 1° luglio 2015, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la circolare n. 19 dell'8 giugno 2015, fornisce le prime indicazioni di carattere interpretativo e procedurale per una corretta applicazione del decreto interministeriale del 30 gennaio 2015, relativo alla nuova procedura semplificata di rilascio del DURC.

Tuttavia, precisa la circolare, l'illustrazione delle modalità più strettamente operative per la richiesta del nuovo certificato di regolarità contributiva sarà oggetto di una prossima circolare da parte dell'INPS, dell'INAIL e della Commissione Nazionale Paritetica per le casse Edili (CNCE).

Per quanto riguarda i soggetti abilitati alla verifica della regolarità contributiva, in attesa delle implementazioni informatiche, i soggetti delegati (amministrazioni pubbliche concedenti, banche e intermediari finanziari) sono esclusi dalla possibilità di avviare la verifica della regolarità contributiva, mentre possono effettuarla i soggetti delegati ai sensi dell'art. 1 della L. n. 12/1979 già abilitati per legge allo svolgimento degli adempimenti di carattere lavoristico e previdenziale.

l soggetti abilitati possono verificare in tempo reale la regolarità contributiva nei confronti dell'INPS e dell'INAIL e, per le imprese classificabili ai fini previdenziali nel settore dell'industria o artigianato per le attività dell'edilizia, delle Casse Edili.
La regolarità in tempo reale riguarda i pagamenti dovuti scaduti fino all'ultimo giorno del secondo mese antecedente a quello in cui la verifica è effettuata.

La verifica riguarda tutti i contributi dovuti dall'impresa per tutte le tipologie di rapporti di lavoro subordinato o autonomo intrattenuti compresi quelli relativi ai soggetti tenuti all'iscrizione alla gestione separata.
La verifica sarà effettuata inserendo il codice fiscale del soggetto.

E' bene precisare che la regolarità sussiste anche in caso di scostamenti tra le somme dovute e quelle versate, con riferimento a ciascuna gestione che risulti pari o inferiore a € 150,00 comprensivi di eventuali accessori di legge.

In assenza di regolarità sarà inviato, tramite PEC, solo al soggetto interessato della verifica o ad un soggetto delegato ai sensi dell'art. 1 della legge 12/1979, un invito a regolarizzare entro il termine non superiore ai quindici giorni, con l'indicazione analitica delle cause.
Per il rilascio del DURC è necessario comunque che la regolarizzazione avvenga prima del trentesimo giorno dalla data della prima richiesta.

La verifica sarà effettuata tramite un'unica interrogazione negli archivi dell'INPS, dell'INAIL e delle Casse Edili tramite codice fiscale e nel caso sia presente il rilascio di un DURC in corso di validità, il sistema rimanderà allo stesso senza emettere un nuovo pdf.
Il documento ha validità di 120 giorni dalla data di effettuazione della verifica.
La circolare affronta le problematiche inerenti il rilascio del DURC in caso di procedure concorsuali (art. 5 del decreto), le cause ostative della regolarità e il periodo transitorio che non deve andare oltre il 17 gennaio 2017.

Per scaricare il testo della circolare clicca qui.
Per un approfondimento dell'argomento (Punto 27) clicca qui.
Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS