Venerdì 9 aprile 2010

Divieto di concorrenza: si deve dimostrare il pericolo di concorrenza differenziale

a cura di: eDotto S.r.l.
Niente divieto di concorrenza se non c'e', di fatto, alcuna interferenza con l'attivita' ordinaria dell'impresa ceduta.

E' il principio affermato dai giudici del Tribunale di Salerno con un provvedimento con cui, lo scorso 19 novembre 2009, e' stata rigettata la domanda cautelare ex articolo 700 del Codice di procedura civile, avanzata da una societa' al fine di ottenere la cessazione dell'attivita' imprenditoriale avviata da un uomo, ex socio della ricorrente; secondo quest'ultima, in particolare, l'apertura di un nuovo esercizio da parte dell'ex socio, che aveva avviato una attivita' analoga a quella da lei esercitata, era da considerare una palese violazione del divieto di concorrenza ai sensi di quanto stabilito dall'articolo 2557 Codice civile.

Tuttavia, il Tribunale di merito ha spiegato che, anche se la natura generale e non eccezionale dell'art. 2557 c.c. dovrebbe comportare l'applicabilita' del divieto di concorrenza a tutte le fattispecie che nella pratica attuano il trasferimento di un complesso aziendale da un soggetto imprenditoriale a un altro, cio' e' comunque subordinato alla dimostrazione dell'esistenza di un pericolo di concorrenza differenziale, derivante dall'utilizzo da parte del socio della cedente a favore di altra azienda delle conoscenze tecniche e commerciali acquisite nel corso del primo rapporto di lavoro. Dimostrazione che, nel caso di specie, non era stata per nulla fornita.
Fonte: ItaliaOggi, p. 20 – Il divieto di concorrenza cade col passare del tempo – Unnia
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS