Mercoledì 1 settembre 2010

Da domani possibile sospendere le rate di mutuo per chi e' in difficolta' finanziaria

a cura di: eDotto S.r.l.
Sara' attivo dal 2 settembre 2010 il fondo di solidarieta' per i mutui prima casa previsto dalla Finanziaria 2008. E’, infatti, approdato in “Gazzetta Ufficiale” n. 192/2010 del 18/08/2010, il “Regolamento recante norme di attuazione del Fondo di solidarieta' per i mutui per l'acquisto della prima casa, ai sensi dell'articolo 2, comma 475, della legge 24 dicembre 2007, n. 244”. Il provvedimento prevede, inoltre, la possibilita' di richiedere la sospensione dei mutui in caso di documentato disagio, oltre ad indicare in modo dettagliato i requisiti che deve possedere il richiedente e le modalita' di intervento del fondo. Le famiglie in difficolta' che non riescono ad onorare le rate di mutuo stipulate per l’acquisto dell’abitazione principale possono chiedere una sospensione del pagamento delle rate, presentando un’apposita domanda che si puo' scaricare dal sito internet attivato appositamente dal ministero del Tesoro per questa iniziativa. Con la domanda in questione sara' possibile chiedere un congelamento delle rate di mutuo e ad essa dovra' essere allegata tutta la documentazione necessaria che attesti il reddito Isee della famiglia e le cause che hanno portato al mancato pagamento della rata (perdita del lavoro, morte del componente del nucleo percettore di un livello significativo di reddito e altre circostanze prese in considerazione dal regolamento). La domanda deve essere presentata dal richiedente alla banca presso la quale e' in corso il piano di ammortamento del mutuo stipulato. Il regolamento prevede un’istruttoria meticolosa al termine della quale verra' stipulata una graduatoria. Solo pochi richiedenti verranno, pero', accontentati. A disposizione vi sono, infatti, solo 20milioni di euro che serviranno per accontentare circa 5.000 richiedenti. La condizione per accedere al beneficio e' che il mutuo stipulato per l’acquisto dell’abitazione principale non deve essere superiore a 250mila euro e deve essere stato attivato da almeno un anno. L’Indicatore della situazione economica equivalente non deve essere superiore a 30 mila euro. L’immobile, infine, non deve essere registrato nelle categorie catastali riguardanti gli immobili di lusso.
Fonte: http://www.gazzettaufficiale.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web