Lunedì 13 ottobre 2008

COSI' CRESCERA' IL REDDITO DEI PENSIONATI “ATTIVI”

a cura di: eDotto S.r.l.
A far data dal 1° gennaio 2009, per effetto della norma contenuta nell’articolo 19 della legge 133/2008 (manovra d’estate), ai titolari di assegni di anzianità che hanno anche redditi da lavoro dipendente e autonomo, saranno eliminate le trattenute. La richiamata disposizione ha cioè abolito il divieto di cumulo assegno-lavoro, con il doppio fine di eliminare le sperequazioni tra le diverse categorie di pensionati e combattere il lavoro nero, specialmente nel settore dei servizi alle famiglie. La novità coinvolge anche coloro i quali sono già in pensione al 31 dicembre 2008. Le condizioni sono il raggiungimento di 40 anni di contributi e il compimento dell’età pensionabile (65 anni per gli uomini, 60 per le donne). L’abolizione del divieto di cumulo vale, tuttavia, solo per i pensionati dell’Inps e degli enti previdenziali pubblici (Inpdap, Enpals ...), poiché ai pensionati delle casse professionali s’applicano le regole previste dai rispettivi ordinamenti.
Fonte: Il Sole – 24 Ore – Norme e tributi, p. 3 - Così crescerà il reddito dei pensionati “attivi” - a cura di D’Onofrio
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali