Giovedì 3 settembre 2009

Cos'e' il mobbing per i giudici di legittimita'

a cura di: eDotto S.r.l.
“Per “mobbing” (…) si intende comunemente una condotta del datore di lavoro o del superiore gerarchico, sistematica e protratta nel tempo, tenuta nei confronti del lavoratore nell’ambiente di lavoro, che si risolve in sistematici e reiterati comportamenti ostili, che finiscono per assumere forme di prevaricazione o di persecuzione psicologica, da cui puo' conseguire la mortificazione morale e l’emarginazione del dipendente, con effetto lesivo del suo equilibrio fisiopsichico e del complesso della sua personalita'”. E’ il senso che i giudici di legittimita' danno al concetto di mobbing nella pronuncia 3785, depositata in cancelleria il 17 febbraio di quest’anno. La Corte – che precisa che sul lavoratore “infortunato” grava l’onere di provare il danno e la sua derivazione dall’ambiente di lavoro, mentre spetta al datore l’onere di provare di aver adottato tutte le misure che si rendevano necessarie per la tutela dell’integrita' fisica del lavoratore stesso – precisa poi come ai fini della configurabilita' della condotta lesiva del datore siano rilevanti questi elementi: a) la molteplicita' di comportamenti a carattere persecutorio, illeciti o anche leciti se considerati singolarmente, posti in essere in modo miratamente sistematico e prolungato contro il dipendente con intento vessatorio; b) l'evento lesivo della salute o della personalita' del dipendente; c) il nesso eziologico tra la condotta del datore di lavoro o del superiore gerarchico e il pregiudizio all'integrita' psico-fisica del lavoratore; d) la prova dell'elemento soggettivo, cioe' dell'intento persecutorio. Alessia Lupoi
Fonte: Il Sole 24 Ore, p. 29 – Onere di provare il mobbing
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS