Mercoledì 29 ottobre 2003

CON LA PROROGA AL CONDONO SOSPESI TUTTI I RICORSI SINO AL 18 MARZO 2004

a cura di: Studio Meli S.r.l.
Sospensione generalizzata al 18 marzo 2004 per i ricorsi contro gli accertamenti e la definizione degli inviti al contraddittorio quando gli atti non siano stati definiti con le norme sul condono. In attesa di sviluppi che da più parti si attendono con riferimento al periodo di imposta 2002, il decreto legge 269 contiene la proroga delle attuali sanatorie sino al 18 marzo 2004, per la quale già con la prima formulazione del decreto era stata prevista una correzione a un'infelice formulazione delle disposizioni contenute nel precedente decreto n. 143 in merito alla disciplina prevista per i contribuenti che non definiscono gli atti che costituiscono cause ostative alla data del 1° gennaio 2003. In sostanza, la nuova formulazione del decreto prevede che: - per i contribuenti che non definiscono gli avvisi di accertamento che costituiscono cause ostative al condono con le modalità di cui all'articolo 15 della legge 289 del 2002 il termine per la proposizione del ricorso scade il 18 marzo 2004; - sino alla medesima data del 18 marzo 2004 è sospeso il termine per il perfezionamento della definizione degli inviti al contraddittorio disciplinati dal comma 1 del medesimo articolo 15.
Fonte: Italia oggi articolo di Duilio Liburdi
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS