Lunedì 8 novembre 2010

Con la mediazione obbligatoria favorite le aziende minori

a cura di: eDotto S.r.l.
La procedura della conciliazione obbligatoria prendera' il via ufficiale a partire dal mese di marzo 2011. Da quella data e per quattro mesi, cittadini e imprese potranno tentare di risolvere in via “amichevole” le loro controversie. In tal modo, infatti, buona parte del contenzioso civile verra' regolato mediante un procedimento di composizione stragiudiziale delle liti vertenti su diritti disponibili ad opera delle parti. Lo scopo e' quello di ridurre notevolmente i carichi di lavoro non solo per i tribunali, ma per gli stessi cittadini e le attivita' produttive, qualora si riuscisse a chiudere con successo la controversia. Le liti che per prime sperimenteranno la chance della mediazione sono quelle che riguarderanno la materia dei contratti assicurativi, bancari e finanziari fino a ricomprendere anche le liti in materia di affitto d’azienda. Per queste causali sara' d’obbligo – a partire da marzo 2011 – rivolgersi ad uno degli organismi di conciliazione distribuiti sul territorio nazionale, prima di rivolgersi al giudice ordinario. Il tempo massimo della mediazione e' fissato in 4 mesi, trascorso il quale il processo puo' iniziare o proseguire. Il procedimento di mediazione non e' soggetto ad alcuna formalita', ed e' protetto da norme che assicurano alle parti del procedimento l’assoluta riservatezza rispetto alle dichiarazioni e alle informazioni emerse. Se l’accordo viene raggiunto, dovra' essere omologato dal tribunale, che ne verifichera' regolarita' formale e rispetto dei principi di ordine pubblico. Il conseguente verbale sara', poi, titolo per ogni tipo di esecuzione, oltre che per l’iscrizione di ipoteca giudiziale.
Fonte: Il Sole 24 Ore , p. 5 – Chance mediazione per le aziende - Candidi
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali