Lunedì 14 aprile 2008

BUSINESS TO BUSINESS, L’IVA CAMBIA STATO

a cura di: eDotto S.r.l.

Anche se le nuove regole del pacchetto Iva Ue (direttiva 2008/8/Ce), approvato il 12 febbraio 2008 dal Consiglio Ecofin, saranno in vigore dal 1° gennaio 2010 le imprese devono cominciare a fare le dovute valutazioni per l’impatto diretto sull’impostazione di alcune procedure operative che gestiscono la fatturazione delle prestazioni di servizio. La novità principale è che la rilevanza territoriale delle prestazioni di servizi rese a soggetti passivi residenti in uno Stato membro diverso da quello del prestatore è assunta dal luogo del committente, contrariamente a quanto è in vigore ad oggi che prevede il presupposto della residenza del prestatore. Tuttavia, nella pratica il capovolgimento delle regole nella normativa dei rapporti “B2B” - business to business – non deve spaventare, in quanto la nuova disciplina non fa che istituzionalizzare la ricorrente deroga al principio vigente.

Altra novità portata con la direttiva citata e in vigore dal 1° gennaio 2010 è rappresentata dalle semplificazioni delle procedure di rimborso Iva ai non residenti tramite l’uso esclusivo di sistemi informatici e la dematerializzazione dei supporti.


Fonte: Il Sole – 24 Ore, p. 33 – Business to business, l’Iva cambia Stato – Mantovani – Santacroce
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report