Lunedì 11 maggio 2009

BINOMIO PRIVACY-LAVORO: NORME CON TROPPI BUCHI

a cura di: eDotto S.r.l.
Il trattamento dei dati personali dei lavoratori è affidato a poche e scarne regole dettate dal decreto legislativo 196 del 2003, accompagnate via via da soluzioni pratiche. Questo comporta delle incertezze interpretative che rivelano l’inconsapevolezza di tanti titolari di trattamento e datori di lavoro dell’importanza giuridica e dei risvolti operativi della normativa. Il Garante delle privacy ha cercato negli anni di colmare le lacune della legge. In molto è riuscito ma gli elementi di ambiguità giuridica hanno finito per creare farraginosità applicativa. Nell’articolo vengono ricordati i principi base della disciplina: liceità, proporzionalità, finalità, necessità dei dati, pertinenza. In quest’ottica si ricorda che le impronte digitali non possono essere usate per rilevare gli orari, poiché si viola il principio di proporzionalità e di finalità, e la videosorveglianza finalizzata alla sicurezza non deve rappresentare un controllo a distanza dei dipendenti.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e tributi, p. 2 - Binomio privacy-lavoro: norme con troppi buchi - a cura di Monea
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS