Martedì 4 maggio 2010

Assonime sul TU della revisione

a cura di: eDotto S.r.l.
Con la circolare n. 16 diffusa il 3 maggio 2010, Assonime analizza il Testo unico della revisione, disciplinato dal decreto legislativo n. 39/2010. Vi si illustra il contenuto della normativa di attuazione delle direttive UE in materia, specialmente nell'ambito delle societa' di capitali.

Il documento pone in evidenza come per la prima volta nell’ordinamento venga utilizzata la qualifica di ente d’interesse pubblico per societa' di capitali la cui attivita' presenti particolari esigenze di tutela e di disciplina. Per "enti di interesse pubblico" si intendono societa' connotate da aspetti rilevanti per il pubblico interesse: societa' con azioni quotate, banche, assicurazioni, societa' di gestione dei mercati, societa' emittenti strumenti finanziari diffusi tra il pubblico.

Assonime indica tra le novita' principali:

- la nuova disciplina sul conferimento dell’incarico di revisione, che compete per tutte le societa' all’assemblea su proposta dell’organo di controllo;

- l’attribuzione all’organo di controllo del ruolo di “comitato per il controllo interno e la revisione contabile” negli enti d’interesse pubblico, con compiti specifici in materia di informazione finanziaria, sistema di controllo interno e revisione legale;

- l’ampliamento dei casi in cui e' obbligatoria la nomina del collegio sindacale.

Rispetto proprio al collegio sindacale, che diviene il comitato per il controllo interno e la revisione legale, si legge che il legislatore ha voluto “rafforzare i compiti e il ruolo del collegio sindacale nelle societa' di capitali. Tuttavia, nella trasposizione della nuova disciplina sulla revisione legale si e' persa l'occasione di coniugare efficacia ed efficienza del nuovo assetto della revisione legale con la semplificazione dei controlli contabili per le societa' di minori dimensioni”.

Sulla scomparsa del libro del revisore (che era di proprieta' della societa' revisionata), si sottolinea che i documenti e le carte di lavoro sull'incarico di revisione sono del soggetto incaricato della revisione. Ne consegue che essi divengono inaccessibili per soci, amministratori e terzi, nonche' sindaci, nei confronti dei quali, tuttavia, l'organo conserva specifici e tempestivi obblighi informativi.

Viene anche rimarcato come le clausole statutarie che recepiscono direttamente la norma se si dimostrano incompatibili con la vecchia disciplina sono inefficaci e sostituite dalle nuove disposizioni.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi, p. 38 - Sulla revisione statuti aggiornati in automatico – Roscini, Vitali
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web