Martedì 20 marzo 2012

Antiriciclaggio e Professionisti: a Vicenza segnalate operazioni finanziarie sospette per circa 10 milioni di euro

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

Prosegue l'opera del Nucleo di Polizia Tributaria di Vicenza nella prevenzione e nel contrasto del riciclaggio di denaro; dopo avere già contestato, lo scorso anno, l'omessa segnalazione di operazioni finanziarie sospette per oltre 37 milioni di euro da parte di cinque primari istituti di credito e due società fiduciarie, l'attenzione dei finanzieri si è estesa ai professionisti, quali soggetti obbligati al rispetto degli obblighi antiriciclaggio imposti dal legislatore nazionale, che prevede, tra l'altro, l'inoltro di segnalazioni di operazioni sospette quando il professionista sappia ovvero sospetti che possa essere in atto un'attività di riciclaggio di proventi da reato da parte di propri clienti.

In particolare, nel corso di un'ispezione antiriciclaggio condotta nei confronti di un notaio da parte del Nucleo di Polizia Tributaria del capoluogo berico, su delega del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria di Roma, è emerso che tale professionista ha omesso di segnalare operazioni sospette di riciclaggio all'Unità di Informazione Finanziaria della Banca d'Italia per complessivi 8,7 milioni di euro, in relazione ad una serie di atti di segregazione patrimoniale, quali la costituzione di trusts e fondi patrimoniali, riferibili a tre distinti clienti risultati coinvolti in indagini condotte dall'Autorità Giudiziaria di Vicenza perché responsabili, a vario titolo, dei reati di bancarotta fraudolenta e frode fiscale.

Il carattere comune delle violazioni contestate al notaio oggetto di controllo deve ricercarsi nell'utilizzo di strumenti giuridici in astratto leciti e riconosciuti dall'ordinamento giuridico nazionale che, tuttavia, nelle vicende prese in esame, sono stati posti in essere con il principale fine fraudolento di sottrarre i beni degli indagati alle possibili, quanto probabili, azioni esecutive dei creditori e, soprattutto, dell'Erario, così integrando, per le persone che li hanno costituiti, specifiche responsabilità in ambito penale.

Leggi il comunicato stampa completo della Guardia di Finanza.


Fonte: Comunicato stampa Guardia di Finanza del 20 marzo 2012
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali