Speciale bilancio - strumenti che semplificano e organizzano il lavoro - Clicca per maggiori informnazioni!
Lunedì 18 luglio 2016

Agenti in attivita' finanziaria e mediatori creditizi - Requisiti di onorabilità e obbligo formativo - Chiarimenti dall'OAM

a cura di: TuttoCamere.it

L'Organismo per la gestione degli elenchi degli Agenti in attività finanziaria e dei Mediatori creditizi (OAM) ha pubblicato la comunicazione n. 12/2016 dell'8 luglio 2016, con cui fornisce chiarimenti in merito ad alcuni obblighi in capo agli agenti in attività finanziaria e ai mediatori creditizi, tra cui:

  • la verifica del possesso dei requisiti di onorabilità di cui all'art. 15, del D.Lgs. 13 agosto 2010, n. 141,
  • l'obbligo di aggiornamento professionale.

In merito alla verifica del possesso dei requisiti di onorabilità di cui all'art. 15 del D.Lgs. n. 141/2010, l'Organismo chiarisce che i soggetti che richiedono l'iscrizione negli elenchi, ovvero ai fini della successiva permanenza negli stessi, hanno l'onere di verificare la sussistenza dei requisiti di onorabilità previsti dalla normativa sia in capo agli intermediari del credito in caso di persone fisiche, sia per coloro che svolgono funzioni di amministrazione, direzione, controllo e per coloro che detengono il controllo, nonché per i propri collaboratori e dipendenti, in caso di persone giuridiche. Nella comunicazione l'OAM chiarisce che modalità e tempistiche con le quali effettuare la verifica dei requisiti di onorabilità di collaboratori e dipendenti rientrano nella discrezionalità degli intermediari che sono però comunque responsabili se non si sono avvalsi di modalità idonee.

In proposito l'Organismo ricorda che la normativa prevede la possibilità di utilizzare la dichiarazione sostitutiva rilasciata da dipendenti e collaboratori, ma per le opportune verifiche è sempre possibile l'acquisizione del casellario giudiziale e dei carichi pendenti con la cadenza ritenuta più congrua.

In ogni caso gli intermediari del credito sono solidalmente responsabili dei danni eventualmente causati dai propri dipendenti e collaboratori nell'esercizio delle rispettive attività.

In merito all'obbligo di aggiornamento professionale, l'OAM ricorda che la regolamentazione vigente (si veda la Circolare n. 19 del 3 novembre 2014) prevede che gli agenti in attività finanziaria e mediatori creditizi devono effettuare l'aggiornamento professionale con cadenza biennale, decorrente per la prima volta dal 1° gennaio dell'anno successivo all'iscrizione negli elenchi ovvero dall'instaurazione del rapporto di amministrazione, direzione, dipendenza o collaborazione con l'iscritto.

L'obbligo formativo consiste nel partecipare ad almeno 60 ore di attività di aggiornamento per ogni biennio, di cui almeno 30 ore devono tenersi in aula, con un numero minimo di ore di aggiornamento da effettuarsi in ciascun anno solare pari ad almeno 15 ore, di cui almeno 10 ore devono tenersi in aula. L'inosservanza di tale obbligo può comportare, peraltro, l'adozione di provvedimenti sanzionatori, anche se al riguardo, l'Organismo ritiene necessario, in caso di riscontrata violazione, dare la possibilità ad assolvere comunque prontamente all'obbligo di aggiornamento professionale, facendo salve in ogni caso le attività di vigilanza.

Per un approfondimento dell'argomento e per scaricare il testo della comunicazione n. 12/2016 clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS