Martedì 18 ottobre 2016

Vendita di beni assegnati ai soci: non vi è abuso del diritto

a cura di: AteneoWeb S.r.l.

Con la risoluzione N. 93/E l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che la cessione di immobili da parte dei soci a terzi dopo l'avvenuta registrazione agevolata non configura abuso del diritto.

Quanto chiarito dall'Agenzia si basa sull'articolo 10-bis della legge 212/2000, che configura un'operazione abusiva quando si verificano congiuntamente tre presupposti: la realizzazione di un vantaggio fiscale "indebito", rappresentato da benefici, anche non immediati, realizzati in contrasto con le finalità delle norme fiscali o i principi dell'ordinamento tributario, l'assenza di sostanza economica dell'operazione consistente "in fatti, atti e contratti, anche tra loro collegati, inidonei a produrre effetti significativi diversi dai vantaggi fiscali" e infine l'essenzialità del conseguimento di un vantaggio fiscale. 

La cessione degli immobili fatta dai soci dopo l'assegnazione non è quindi vietata dalla legge in quanto il risparmio di imposta non è indebito ma deriva dalla ratio del regime agevolativo che è proprio quella di estromettere dal regime di impresa, a condizioni fiscali più vantaggiose di quelle ordinarie, gli immobili che al momento non è possibile utilizzare con profitto. Successivamente gli immobili potrebbero essere nuovamente introdotti nel mercato.

Fonte: risoluzione n. 93/E dell'Agenzia delle Entrate del 17 ottobre 2016.


DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali