Lunedì 29 giugno 2015

Un mix d'interessi privati e sociali libera le indagini da ogni limite

a cura di: FiscoOggi
Tocca al contribuente poi spiegare il perché dell'ingiustificata capacità reddituale dei prossimi congiunti nel periodo di imposta, rilevata dall'andamento dei loro depositi.

La Corte di cassazione, con la sentenza 12276 del 12 giugno 2015, ha confermato che la ristretta compagine sociale e il rapporto di stretta contiguità familiare costituiscono elementi sintomatici della riferibilità alla società accertata delle somme movimentate sui conti intestati ai soci, o anche ai loro congiunti, salvo prova contraria.
L'accesso a tali conti non è precluso dalla disposizione dell'articolo 51, comma 2, n. 7, Dpr 633/1972 (vigente ratione temporis), in quanto la norma non prevede alcuna limitazione all'attività di indagine, nel senso di circoscrivere l'analisi ai soli conti correnti bancari e postali o ai libretti di deposito intestati al titolare dell'azienda individuale o alla società.

I fatti di causa
La vicenda processuale trae origine da un avviso di accertamento per l'anno di imposta 1993, con il quale l'ufficio recuperava a tassazione l'Iva non dichiarata e non versata, per effetto di una serie di violazioni rilevate dai verbalizzanti all'esito dell'esame della contabilità aziendale e sulla base del riscontro, ai sensi del Dpr 633/1972, articolo 51, di movimentazioni non giustificate sui conti bancari dell'amministratore della società e dei suoi familiari.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS