Martedì 6 settembre 2005

SPESE DEL PROCESSO TRIBUTARIO CESSATO

a cura di: Studio Meli S.r.l.
La Corte Costituzionale ha ritenuto illegittimo l'art. 46, comma 3 del D. Lgs. n. 546/1992 (Le spese del giudizio estinto [...] [per cessazione della materia del contendere] restano a carico della parte che le ha anticipate) nella parte in cui si riferisce alle ipotesi di cessazione della materia del contendere diverse dai casi di definizione delle pendenze tributarie previste dalla legge. In sostanza la Corte riconosce al giudice tributario la facoltà di pronunciarsi sulle spese del gudizio laddove la cessazione della materia del contendere derivi da un atto di autotutela dell'amministrazione finanziaria. La sentenza elimina una evidente incongruenza del sistema e costringe, di fatto, l'amministrazione finanziaria a verificare le ragioni del contribuente, su richiesta di quest'ultimo, prima dell'instaurazione del contenzioso. La sentenza citata pone fine ad un ingiustificato privilegio dell'amministrazione finanziaria nei confronti del contribuente.
Fonte: Corte Costituzionale sent. 274/2005
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS