Mercoledì 7 settembre 2016

Societa' di capitali - No alla cancellazione dal Registro delle imprese senza il bilancio finale di liquidazione

a cura di: TuttoCamere.it

E' illegittima la cancellazione di una società di capitali dal Registro delle imprese quando dal bilancio finale di liquidazione risulti la mancata conclusione dell'iter liquidatorio.
E' quanto ha dichiarato il Giudice del Registro delle Imprese del Tribunale di Roma, con il Provvedimento del 18 aprile 2016.

Nel caso di specie, la società era stata posta in liquidazione volontaria, con contestuale nomina di un liquidatore, il quale, impossibilitato a riscuotere dei crediti e a saldare dei debiti della società, per evitare tempi più lunghi e maggiori costi, aveva comunque deciso di procedere alla richiesta della cancellazione della società e di conferire mandato, ad un soggetto diverso dal liquidatore, di proseguire nell'incasso dei crediti e nella dismissione dei cespiti di proprietà sociale e nel pagamento dei debiti spettanti ai creditori.

Per il Tribunale, si evince chiaramente:

a) che "quello depositato presso il Registro delle imprese non costituisce un bilancio finale di liquidazione in quanto non è stata svolta alcuna attività di liquidazione, non essendo stati incassati i crediti e non essendo stato devoluto il ricavato al soddisfacimento delle pretese creditorie",
b) che "l'attività del liquidatore non può limitarsi a dare mandato al socio al fine di proseguire nell'incasso dei crediti e nella dismissioni dei cespiti di proprietà sociale essendo tali attività demandate dal legislatore alla competenza del liquidatore",
c) che quando il bilancio finale documenta la contemporanea esistenza di poste debitorie e creditorie, "non attestava la conclusione dell'iter liquidatorio".

Per l'effetto, ha quindi accolto la richiesta della società ricorrente, disponendo d'ufficio la cancellazione dell'iscrizione di cancellazione dal Registro imprese della società estinta, decretando quindi la "reviviscenza" di quest'ultima.

Il Tribunale sottolinea che l'attività del liquidatore non può limitarsi a dare mandato al socio al fine di proseguire nell'incasso dei crediti e nella dismissioni dei cespiti di proprietà sociale essendo tali attività demandate dal legislatore alla competenza del liquidatore, e che quando il bilancio finale presentato documenta la contemporanea esistenza di poste debitorie e creditorie oppure di beni mobili o immobili non liquidati non attesta la conclusione dell'iter liquidatorio.

In conclusione, il potere di Giudice del Registro di cui all'articolo 2191 C.C. si estende anche al controllo (sempre considerato di tipo "formale") della regolarità del bilancio finale di liquidazione, al fine di verificare che non vi siano pendenze della società tali da poter affermare che la stessa non si sia realmente estinta, ovvero che sia stata omessa la liquidazione stessa.

Se da un lato il disposto dell'art. 2495 c.c. sancisce come i liquidatori possano chiedere l'iscrizione della cancellazione della società dal Registro imprese una volta "approvato il bilancio finale di liquidazione", dall'altro lato, l'art. 2191 c.c. stabilisce che il Giudice del Registro può, con decreto, provvedere alla cancellazione delle iscrizioni avvenute "senza che esistano le condizioni richieste dalla legge".

Dal combinato disposto delle due citate disposizioni, si evince dunque che conditio necessaria e indefettibile affinché l'iscrizione della cancellazione di una società dal Registro imprese, sia correttamente eseguita è che l'iter liquidatorio sia stato compiuto e, sia quindi concluso, attraverso l'approvazione del bilancio finale di liquidazione.

Per un approfondimento dell'argomento e per scaricare il testo del provvedimento del Giudice del Registro delle imprese di Roma clicca qui.

Sull'argomento, vogliamo segnalare che l' Ufficio del Registro delle imprese della Camera di Commercio di Milano ha pubblicato un esaustivo documento dal titolo "L'iscrizione nel registro delle imprese del deposito del bilancio finale di liquidazione - Controlli dell'Ufficio - Indicazioni operative".

Il testo, molto approfondito e dal taglio pratico, intende fare chiarezza su numerosi quesiti riguardanti le condizioni di iscrivibilità del bilancio finale di liquidazione.

In merito ai "controlli dell'ufficio", la Camera avverte che il presente documento non intende illustrare l'insieme dei controlli svolti dall'ufficio del registro delle imprese sulla domanda di iscrizione del bilancio finale di liquidazione ma si sofferma unicamente su alcuni contenuti del bilancio finale di liquidazione e illustra schematicamente le verifiche compiute su di esso e sulla documentazione allegata (nota integrativa e piano di riparto).

Per scaricare il testo del documento clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report