Venerdì 10 aprile 2015

Soci di SRL e gestione commercianti Inps: un contributo dalla Fondazione Nazionale Commercialisti in contrasto con la posizione dell'Inps

a cura di: TuttoCamere.it
La portata dell'art. 3-bis del D.L. n. 384/1992 (Misure urgenti in materia di previdenza, di sanita' e di pubblico impiego, nonche' disposizioni fiscali), convertito dalla L. n. 438/992, ha creato, nel corso degli anni e in particolare in riferimento alla posizione dei soci di Srl, non poche difficolta' interpretative, creando negli addetti ai lavori forti perplessita' circa l'attivita' esegetica dell'INPS e la portata del precetto normativo.
Il legislatore, nell'estendere la tutela previdenziale ai soci di Srl, al fine di evitare incertezze interpretative, avrebbe dovuto definire la base imponibile con una disposizione ad hoc.
La Cassazione ricorda che, secondo l'articolo 11 delle preleggi, "la legge non dispone che per l'avvenire", inoltre, ai sensi dell'articolo 3, comma 1, dello Statuto del contribuente (L. 212/2000), "le disposizioni tributarie non hanno effetto retroattivo", salvo i casi di interpretazione autentica.

Il contributo, elaborato da Gian Piero Gogliettino, dal titolo "Soci di SRL e gestione commercianti INPS: l'anomalia del criterio amministrativo dell'onnicomprensivita' della base imponibile", attraverso un excursus dei principi costituzionali che sottendono all'obbligo contributivo dei soci di Srl commerciali, si sofferma sulla posizione dell'INPS di ricomprendere, nella base imponibile del socio (reddito d'impresa) per il calcolo dei contributi, anche i meri utili da partecipazione (redditi di capitale).
E' chiaro che un simile atteggiamento, contraddicendo palesemente le condizioni de quibus e in modo particolare quella connessa alla necessaria partecipazione del socio al lavoro aziendale con i caratteri dell'abituabilita' e prevalenza.

L'INPS, nel caso di specie, giustificando la propria posizione in ragione della decisione della Corte Costituzionale n. 354/2001, sostiene che "i contributi previdenziali sono dovuti non solo sul reddito dell'attivita' che ha dato luogo all'iscrizione ma anche su tutti gli altri eventuali redditi di impresa conseguiti dal contribuente nel periodo di riferimento, quali i redditi di partecipazione riportati nel quadro RH del modello UNICO-persone fisiche".

Non solo "... in presenza della predetta quota del reddito d'impresa della S.r.l., la stessa costituisce base imponibile ... sia allorche' il socio sia tenuto all'iscrizione alle Gestioni degli artigiani e dei commercianti per l'attivita' svolta nella societa' a responsabilita' limitata, sia allorche' il titolo all'iscrizione derivi dall'attivita' esercitata in qualita' di imprenditore individuale o di socio di una societa' di persone".
Il considerare gli utili di mera partecipazione, in carenza del necessario requisito della prestazione lavorativa, reddito imponibile ai fini del calcolo dei contributi dovuti alla gestione commercianti e' da considerare comportamento palesemente illegittimo.

Per scaricare il testo del documento della FNC clicca qui.
Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS