Giovedì 3 luglio 2008

SI' ALLA “MOTIVAZIONE UNICA”

a cura di: eDotto S.r.l.
Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 14814 del 4.6.08, hanno chiarito che il giudice tributario può adottare un’unica motivazione per decidere più cause tra loro connesse, purché la motivazione utilizzata per relationem riproduca i contenuti sostanziali della pronuncia in modo da essere oggetto di autonoma valutazione critica nel contesto della controversia che è sub iudice. Secondo i giudici di legittimità, la motivazione per relationem è nulla se è pronunciata in un unico processo - in caso di litisconsorzio necessario - ovvero se il processo viene sospeso in attesa della decisione del procedimento connesso.
Ai rimedi previsti dal legislatore (riunione dei procedimenti connessi o sospensione del giudizio dipendente) si aggiunge, dunque, quello eccezionalmente consentito dalla giurisprudenza dell’adozione della motivazione per relationem, sempre che le parti possano rendersi conto delle ragioni che stanno alla base della decisione.
Fonte: Il Sole – 24 Ore, p. 29 – Sì alla “motivazione unica” – Ser.Tro.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web