Speciale bilancio - strumenti che semplificano e organizzano il lavoro - Clicca per maggiori informnazioni!
Mercoledì 17 novembre 2010

Senza rimozione delle cause ostative intermediari obbligati alla denuncia

a cura di: eDotto S.r.l.
Lo scudo fiscale ha offerto un ampio margine temporale a chi, per aderirvi, doveva rimuovere le cause ostative al rimpatrio o alla regolarizzazione. La data fissata al 31 dicembre 2010 e' in scadenza. Cosa capita se non si e' riusciti a sbloccare la situazione? Potrebbe essere il caso in cui non ci sia stata collaborazione degli intermediari esteri o si sia in pendenza di procedimenti presso lo Stato estero coinvolto o, ancora, semplicemente per inerzia dei contribuenti stessi. Allo scadere del termine e al permanere delle cause ostative non rimarra' agli intermediari e ai professionisti che segnalare, ex articolo 41 della legge sull’antiriciclaggio, all’Uif le operazioni sospette non piu' coperte da scudo, che avrebbe protetto gli aderenti anche dalle responsabilita' penali in ambito tributario. Se gli intermediari o i professionisti, in possesso di tutta una serie di documenti scottanti del cliente, non denunciano, la sanzione prevista arriva fino al 40% dell’importo dell’operazione non segnalata. Una possibilita' da considerare e' la trasformazione in regolarizzazioni dei rimpatri con ostative da Paesi fuori white list, con conseguente dichiarazione integrativa dell’interessato, ed il rimpatrio giuridico tramite conferimento ad una fiduciaria dell’incarico ad amministrare senza intestazione.
Fonte: Il Sole 24 Ore - Norme e Tributi, p. 33 – Scudo fiscale a rischio per le cause ostative – Longhi - www.mef.gov.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS