Giovedì 29 maggio 2014

Scioglimento e nomina dei liquidatori. Accertamento delle cause ex artt. 2484 e ss. C.C.: chiarimenti dal Ministero dello Sviluppo Economico sulle procedure da seguire da parte del Registro delle imprese

a cura di: TuttoCamere.it
Il Ministero dello Sviluppo Economico, con il Parere del 19 maggio 2014, Prot. 0094215, affronta la delicata questione, da una parte, dell’accertamento delle cause di scioglimento e alla contestuale nomina dei liquidatori, ex artt. 2484 e ss C.C., secondo modalità semplificate e pertanto senza il ricorso al Notaio e, dall’altra, dell’iter procedurale che deve essere seguito dall’ufficio del Registro delle imprese che riceve questi atti, alla luce della precisa delimitazione delle competenze istruttore sancite dall’art. 11, comma 6 del D.P.R. n. 581/1995 (autenticità della sottoscrizione della domanda; regolarità della compilazione del modello; corrispondenza dell’atto o del fatto del quale si chiede l’iscrizione a quello previsto dalla legge; allegazione dei prescritti documenti; il concorso delle altre condizioni richieste dalla legge per l'iscrizione).

Pur essendo dalla legge rimesso alla responsabilità degli amministratori l’accertamento delle cause di scioglimento, all’ufficio del Registro delle imprese compete un “controllo di validità formale”, che si sostanzia nella verifica:
a) della corrispondenza “tipologica” della dichiarazione resa dagli amministratori alla previsione di legge, senza entrare nel merito dell’atto stesso, ma solo verificando che evidenti illogicità presenti nell’atto medesimo impediscano di ricondurlo alla previsione di legge;
b) della sottoscrizione digitale dell’atto presentato da parte di tutti i soggetti obbligati;
c) del concorso delle altre condizioni richieste dalla legge per l’iscrizione, quali, per esempio, che siano stati eseguiti tutti i passaggi previsti dalla legge come indispensabile presupposto della dichiarazione con cui viene accertata la causa di scioglimento.

Tale controllo non involge in alcun modo la validità sostanziale degli atti presentati per l’iscrizione nel Registro delle imprese, che rimane sotto la responsabilità degli organi societari (amministrativo e di controllo), nella fase della loro adozione, e che viene, invece, rimessa alla valutazione del Giudice ordinario, in caso di eventuale impugnazione.

Per scaricare il testo del Parere ministeriale clicca qui.

Fonte: http://www.tuttocamere.it

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS