Circolari per Professionisti - Clicca per maggiori informnazioni!
Mercoledì 9 dicembre 2009

Scade il 31 dicembre il termine per esercitare l’opzione per la trasparenza fiscale

a cura di: eDotto S.r.l.
Secondo quanto disposto dagli articoli 115 e 116 del Tuir, entro il primo triennio di efficacia dell’opzione o entro il primo periodo successivo alla scadenza del primo triennio va comunicata la scelta relativa all’opzione per la trasparenza fiscale o per il relativo rinnovo. Dunque, con riferimento al triennio con decorrenza dal 2009, entro il prossimo 31 dicembre coloro che opteranno per tale regime fiscale dovranno darne comunicazione in via telematica direttamente oppure tramite intermediari. Non vale il rinnovo tacito e l’opzione deve essere esercitata, oltre che dalla societa', anche dai soci. Il modello da utilizzare per esercitare l’opzione e' stato approvato con decreto ministeriale del 23 aprile 2004. Con riferimento al triennio che inizia con il 2009, la scelta del regime di tassazione per trasparenza fiscale puo' essere determinante soprattutto per le piccole societa' a responsabilita' limitata, in quanto l’adesione a tale regime consente di eliminare dal bilancio alcune voci di costo. Nello specifico, la scelta del regime della trasparenza fiscale puo' essere motivata dal fatto che puo' risultare piu' conveniente la tassazione Irpef in luogo di quella Ires. Inoltre, la trasparenza fa venire meno i compensi/remunerazione per i soci-amministratori, che verranno remunerati mediante prelievo di riserve gia' tassate, con notevoli benefici in termini di bilancio, in quanto cio' comporta l’eliminazione di una voce di costo gravata anche dal contributo Inps, con conseguente incremento della redditivita'. Il venir meno di questa voce ha, infatti, effetti positivi sia in termini di studi di settore, perche' incide sui ricavi stimati, sia in termini di Rol, riducendo una voce di conto economico. Cosi', l’opzione per la trasparenza sposta il peso del’imposta sui soci, mentre sulla societa' rimarra' solo l’onere dell’Irap. Cio', pero', non consente di eliminare dal bilancio la voce di costo relativa alle imposte sui redditi, in quanto con la trasparenza si ha solo una riorganizzazione della tassazione per scelta degli stessi interessati. A far luce sugli aspetti interpretativi della tassazione per trasparenza sulle societa' di persone e su quella delle societa' di capitali e' intervenuto anche l’Oic, con il documento interpretativo n. 2 del principio contabile 25. Proprio secondo l’Organismo italiano di contabilita', la trasparenza delle societa' di capitali non puo' essere assimilata a quella tradizionale delle societa' di persone. In queste ultime il reddito appartiene direttamente ai soci, cosa che non vale altrettanto per le societa' di capitali, nonostante la formale delibera assembleare di distribuzione.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e tributi, p. 31 – L’appeal della trasparenza aumenta con la crisi - Odorizzi
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report