Venerdì 3 aprile 2015

Sale cinematografiche: pubblicato un secondo decreto attuativo del c.d. "decreto Art Bonus"

a cura di: TuttoCamere.it
E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 69 del 24 marzo 2015, il Decreto 12 febbraio 2015, recante "Disposizioni applicative per l'attribuzione del credito d'imposta alle piccole e medie imprese dell'esercizio cinematografico".
Il decreto, del Ministro dei beni e delle attivita' culturali e del turismo di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, reca disposizioni applicative del credito d'imposta di cui al comma 2-bis, dell'art. 6, del D.L. n. 83/2014, convertito dalla L. n. 106/2014 (c.d. "decreto Art Bonus"), previsto per la imprese di esercizio cinematografico e di sale cinematografiche.

Il decreto individua i soggetti beneficiari e le tipologie di spese eleggibili e stabilisce le procedure per l'ammissione al beneficio.

Alle piccole e medie imprese di esercizio cinematografico e' riconosciuto, relativamente agli anni 2015 e 2016, un credito di imposta pari al 30% delle spese relative agli interventi sostenuti per il ripristino, il restauro e l'adeguamento strutturale e tecnologico delle sale cinematografiche esistenti alla data del 1° gennaio 1980.
L'utilizzo del credito d'imposta, nel limite massimo di centomila euro, e' ripartito in tre quote annuali di pari importo.

Gli interventi ammessi al credito d'imposta sono:

  1. il ripristino di sale inattive;
  2. la trasformazione delle sale mediante aumento del numero di schermi;
  3. la ristrutturazione e adeguamento strutturale e tecnologico delle sale cinematografiche;
  4. l'installazione, la ristrutturazione e il rinnovo delle apparecchiature e degli impianti, anche digitali, e servizi accessori alle sale.

Ai fini della determinazione del credito d'imposta di cui al presente decreto, sono considerate eleggibili, ove effettivamente sostenute e nel periodo intercorrente tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2016, le spese inerenti gli interventi di cui sopra, non iniziati prima del 1° giugno 2014.

L'effettivita' del sostenimento delle spese deve risultare da apposita attestazione rilasciata dal presidente del collegio sindacale, ovvero da un revisore legale iscritto nel registro dei revisori legali, o da un professionista iscritto nell'albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, o nell'albo dei periti commerciali o in quello dei consulenti del lavoro, ovvero dal responsabile del centro di assistenza fiscale. I crediti di imposta sono riconosciuti, per gli anni 2015 e 2016, nel limite dello stanziamento annuo di tre milioni di euro per ciascuno degli esercizi finanziari 2015, 2016, 2017 e 2018 e, comunque, fino ad esaurimento delle risorse disponibili in ciascuno degli esercizi medesimi.
Le risorse sono assegnate secondo l'ordine cronologico di presentazione delle domande.

Entro il termine di 90 giorni dalla fine dei lavori o dall'acquisto dei beni, le imprese interessate devono presentare al Ministero dei beni culturali un'apposita domanda per il riconoscimento del credito, secondo modalita' telematiche in corso di definizione.
L'istanza, sottoscritta dal legale rappresentante, dovra' specificare:

  • la tipologia degli interventi eleggibili e il relativo costo;
  • l'attestazione di effettivita' delle spese sostenute;
  • l'ammontare del credito d'imposta spettante.

Entro 30 giorni dall'entrata in vigore del decreto, il Ministero dovra' definire la procedura telematica per richiedere il credito d'imposta.

Per un approfondimento dell'argomento e per scaricare il testo del decreto interministeriale clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS