Sabato 10 novembre 2012

Sacchetti in plastica per asporto merci: sistema a regime dal 1° gennaio 2013

a cura di: TuttoCamere.it
Scattano dal 1° gennaio 2013 le pesanti sanzioni per chi metterà in commercio shopper per l’asporto merci non rispondenti alle caratteristiche indicate nell’articolo 2 della L. n. 28/20129, di conversione del D.L. n. 2/2012.
Lo ha stabilito il comma 19, dell’art. 34, del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, che ha modificato il comma 4 dell’articolo 2 del D.L. 25 gennaio 2012, n. 2, convertito dalla legge 24 marzo 2012, n. 28, anticipando di un anno l’entrata in vigore delle sanzioni per la vendita di sacchetti per la spesa non conformi a quanto previsto dalla Legge 28/2012.
Si ricorda che l’art. 2, comma 1, della L. n. 28/2012, di conversione del D.L. n. 2/2012, aveva già stabilito che dal 25 marzo 2012 (data di entrata in vigore della legge di conversione) gli unici sacchetti per l’asporto merci che possono circolare sono di due tipi:
a) monouso biodegradabili e compostabili realizzati con polimeri conformi alla norma armonizzata UNI 13432:2002, oppure
b) riutilizzabili realizzati con altri polimeri con maniglia esterna di spessore superiore a 200 micron (se destinati all’uso alimentare) e 100 micron (se destinati ad altri usi), o con maniglia interna e di spessore superiore ai 100 micron (se destinati all’uso alimentare) e 60 micron (se destinati ad altri usi).
Il divieto di utilizzo però non era assistito da un corrispondente apparato sanzionatorio, poiché, secondo quanto stabilito al comma 4, del citato articolo 2, le sanzioni si sarebbero dovute applicare solo a decorrere dal 1° gennaio 2014, di fatto depotenziando la norma.
Ora, a seguito della modifica introdotta dal D.L. n. 179/2012, l’applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie previste scatterà con un anno di anticipo, costringendo gli operatori ad adeguarsi rapidamente a un dettato normativo peraltro già pienamente in vigore.
Ricordiamo che la sanzione amministrativa pecuniaria prevista va da 2.500,00 a 25.000,00 euro, aumentata fino al quadruplo del massimo se la violazione del divieto riguarda quantità ingenti di sacchi per l'asporto oppure un valore della merce superiore al 20 per cento del fatturato del trasgressore.
Fonte: http://www.tuttocamere.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS