Venerdì 8 ottobre 2010

Rimane il carattere non vincolante delle risposte agli interpelli disapplicativi

a cura di: eDotto S.r.l.
Tra i molteplici chiarimenti sulle Cfc, contenuti nella circolare 51/E/2010, trova spazio anche quello che indica come obbligatoria la presentazione preventiva dell’istanza di disapplicazione della norma antielusiva anche se sussistono condizioni esimenti gia' controllate dall’Agenzia. Pertanto, anche se il contribuente ha ottenuto il si' dell’Agenzia alla disapplicazione e nell’anno successivo entri nuovamente nell’ambito del comma 5-bis dell’articolo 167 del Tuir, dovra' presentare ancora l’istanza. Questo in considerazione degli orientamenti comunitari, che dettano che la valutazione dell’artificiosita' della costruzione estera deve essere valutata caso per caso in base ad “elementi oggettivi e verificabili da parte di terzi”.

Tuttavia permane, specifica la circolare in oggetto, il principio che il parere reso dall’Agenzia delle entrate non e' vincolante per il contribuente, che resta libero di decidere se uniformarsi o meno alla risposta ottenuta. Cio' significa che, nel caso in cui l’istante decida di non uniformarsi, resta per lui impregiudicata la possibilita' di dimostrare anche successivamente ed anche in sede di contenzioso la sussistenza delle condizioni che consentono la disapplicazione della CFC rule.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e tributi, p. 31 – Sulle Cfc pareri orientativi – Avolio, Santacroce
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS