Speciale bilancio - strumenti che semplificano e organizzano il lavoro - Clicca per maggiori informnazioni!
Venerdì 22 aprile 2016

Riforma del credito cooperativo - Pubblicata la legge n. 49/2016, di conversione del D.L. n. 18/2016

a cura di: TuttoCamere.it

E' stata pubblicata, sulla Gazzetta Ufficiale n. 87 del 14 aprile 2016, la Legge 8 aprile 2016, n. 49, recante "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 14 febbraio 2016, n. 18, recante misure urgenti concernenti la riforma delle banche di credito cooperativo, la garanzia sulla cartolarizzazione delle sofferenze, il regime fiscale relativo alle procedure di crisi e la gestione collettiva del risparmio".

La legge - in vigore dal 15 aprile 2016 - reca misure urgenti concernenti la riforma delle banche di credito cooperativo (BCC), la garanzia sulla cartolarizzazione delle sofferenze, il regime fiscale relativo alle procedure di crisi e la gestione collettiva del risparmio.

Tra le principali novità segnaliamo:

  • Il consolidamento delle BCC in un'unica grande holding la cui soglia di capitale per la capogruppo sarà pari a 1 miliardo di euro;
  • Il nuovo meccanismo della "way out" che si applica quando le banche cooperative che non intendono aderire al nuovo gruppo. In pratica, le banche cooperative che non vorranno aderire alla holding avranno 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione per decidere se andare da sole o stare con altre, presentando un'apposita istanza alla Banca d'Italia, pagando una tassa straordinaria del 20% sul patrimonio netto. L'unico vincolo è che le stesse, al 31 dicembre 2015, abbiano più di 200 milioni di patrimonio netto;
  • L'ampliamento agli intermediari finanziari della possibilità di accedere alla garanzia dello Stato sulle sofferenze;
  • Il divieto di capitalizzazione degli interessi cioè del c.d. "anatocismo", che consiste nella contabilizzazione degli interessi sugli interessi. Il divieto vale non solo per conti correnti e conti di pagamento ma anche sui finanziamenti a valere sulle carte di credito.

La maturazione degli interessi non potrà essere inferiore a un anno, sono conteggiati al 31 dicembre ed esigibili da marzo dell'anno successivo.
Il cliente può autorizzare, anche preventivamente, l'addebito degli interessi sul conto nel momento in cui divengono esigibili, in tal caso la somma addebitata è considerata sorte capitale.
 
Per scaricare il testo del D.L. n. 18/2016, coordinato con le modifiche apportate dalla legge di conversione n. 49/2016, clicca qui


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report