CAF 730 - diventa un centro di raccolta - Clicca per maggiori informnazioni!
Lunedì 11 luglio 2005

REVOCATORIE CON TERMINI RIDOTTI

a cura di: Studio Meli S.r.l.
Tempi stretti per la proposizione delle azioni revocatorie. La bozza di riforma del diritto fallimentare presentata dal ministero dell'Economia e predisposta sotto la guida del sottosegretario Michele Vietti manifesta sotto molti profili l'intenzione di ridurre i tempi di durata delle procedure e di lasciare quante meno situazioni sospese possibili, avendo recepito l'identico spirito della legge delega. In particolare, però, questa intenzione è evidente dove viene previsto che «le azioni revocatorie» (fallimentari, sembra corretto credere, e non anche ordinarie) «non possono essere promosse decorsi due anni dal fallimento e comunque decorsi cinque anni dal compimento dell'atto» e dove tali termini vengono qualificati come termini di «decadenza», come già erano e sono qualificati dalla stessa legge delega. La novità è particolarmente importante, perché i tempi delle procedure dipendono anche dalla durata dei procedimenti di verifica del passivo o di liquidazione dell'attivo, ma molto di più dalla durata dei giudizi di recupero nei confronti dei terzi.
Fonte: Il Sole 24 Ore - 10luglio 2005 -
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS