Giovedì 5 agosto 2010

Primo ok del Cdm per il federalismo fiscale. Forse l’ok definitivo dopo l’estate

a cura di: eDotto S.r.l.
Con il voto positivo al decreto attuativo (quarto decreto sul federalismo fiscale) sulle imposte dei Comuni, il Consiglio dei ministri ha dato, di fatto, il via libera al federalismo fiscale. Il definitivo avvio si avra' dopo l’esame del decreto da parte della Conferenza Stato-Regioni e del Parlamento ed un nuovo passaggio al Consiglio dei ministri.

Il testo decreto ottiene il plauso dell’Anci, che tuttavia rileva che il provvedimento ha ancora parti che devono essere migliorate e precisate su aspetti come l’aliquota di equilibrio della nuova imposta a regime.

Ecco le disposizioni sostanziali che rivoluzioneranno il fisco comunale:

- la cedolare secca sugli affitti, che prevede dal 1° gennaio 2011 un’aliquota del 20% sulle locazioni (l'aliquota riguardera' le normali locazioni e non quelle agevolate), con la possibilita' della scelta di continuare a pagare con il metodo attuale, ossia con aliquote diverse in base agli scaglioni di reddito;

- l’introduzione di un’imposta municipale unica – Imu – dal 2014, con un’imposta municipale propria ed una secondaria facoltativa, in cui confluiranno una serie di tributi erariali (sara' esclusa l’applicazione sulla prima casa);

- il decremento delle aliquote, che andranno nelle casse dei municipi, riguardanti le compravendite delle prime (probabilmente fissate al 2 o 3%) e delle seconde case (probabilmente fissate all'8%).

A proposito dell’Imu.

L’imposta municipale propria sostituira', per la componente immobiliare, l'imposta sul reddito delle persone fisiche e le relative addizionali per i redditi fondiari relativi ai beni non locati, l'imposta di registro, l'imposta ipotecaria, l'imposta catastale, l'imposta di bollo, l'imposta sulle successioni e donazioni, le tasse ipotecarie, i tributi speciali catastali e l'imposta comunale sugli immobili; mentre, l'imposta municipale secondaria facoltativa sostituira' una o piu' delle forme di prelievo come la tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche, il canone di occupazione di spazi ed aree pubbliche, l'imposta comunale sulla pubblicita' e i diritti sulle pubbliche affissioni, il canone per l'autorizzazione all'installazione dei mezzi pubblicitari, l'addizionale per l'integrazione dei bilanci degli enti comunali di assistenza.
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali