Martedì 9 dicembre 2014

Pratiche telematiche al Registro Imprese: novità in materia di controllo sul pagamento dei diritti e dell’imposta di bollo

a cura di: TuttoCamere.it
Per quanto riguarda la gestione telematica delle pratiche al Registro delle imprese, vogliamo ricordare alcune novità introdotte recentemente, che riguardano: la possibilità da parte dell’ufficio del Registro delle imprese di rettificare gli importi dovuti, eventualmente indicati errati; il controllo effettuato sul pagamento dell’imposta di bollo e la gestione degli importi del diritto annuale in fase di prima iscrizione.

1) Relativamente agli importi da pagare, è stata inserita una nuova funzione con la quale l’utente viene informato, prima dell’invio della pratica, che l’ufficio del Registro imprese potrebbe procedere alla rettifica degli importi indicati qualora risultassero, durante l'istruttoria, difformi da quanto dovuto.
Nel caso gli importi dovessero subire modifiche perché ritenuti errati, l’utente verrà avvertito con una notifica via PEC, con allegata la nuova ricevuta di protocollo nella quale risulteranno evidenziate le variazioni apportate.
2) Relativamente al pagamento dell’imposta di bollo delle pratiche telematiche, l’Ufficio del Registro delle imprese, durante l’istruttoria della pratica telematica, non opererà alcuna rettifica degli importi relativi all’imposta di bollo. Qualora l’imposta dovuta non sia stata assolta o sia stata assolta in misura insufficiente, l’Ufficio si limiterà, in applicazione di quanto previsto dagli articoli 19 e 31 del D.P.R. n. 642/1972, a segnalare all’Agenzia delle Entrate, per quanto di competenza, l’irregolarità riscontrata.
In caso di versamento in eccesso o non dovuto occorrerà invece chiedere il relativo rimborso dell’imposta di bollo esclusivamente al competente ufficio dell’Agenzia delle Entrate.
3) Relativamente al diritto annuale è stata inserita una nuova sezione dedicata al “Diritto annuale in iscrizione” nella quale è necessario scegliere tra tre opzioni alternative di pagamento:
• “Addebito contestuale alla pratica”, con conseguente indicazione dell’importo;
• “Pagamento tramite F24”;
• “Pagamento non dovuto per questa tipologia di pratica”.

Per le pratiche di iscrizione di nuova impresa individuale e societaria, nuovo soggetto REA o nuova unità locale, l’utente potrà solo scegliere se pagare contestualmente alla domanda o con modello F24.
Per le pratiche non di prima iscrizione è preimpostata la casella del “Pagamento non dovuto per questa tipologia di pratica”.
Per le Start-up e incubatori certificati non tenute al pagamento del diritto annuale in fase di iscrizione o di apertura unità locale, si dovrà scegliere la modalità di pagamento tramite F24 e indicare nelle note della distinta che il diritto annuale non è dovuto.
Per ulteriori approfondimenti, consigliamo di rivolgersi alla Camera di Commercio di competenza.
Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali