Mercoledì 21 luglio 2010

Possibili esoneri per le comunicazioni obbligatorie con i paesi black list

a cura di: eDotto S.r.l.
L’ufficialita' della proroga al 31 ottobre delle comunicazioni mensili che superano i 50mila euro (ora al 31 agosto 2010) effettuate con i black list ancora non e' arrivata. Si avra' con l’emanazione di un dcpm. Nel frattempo, si devono sciogliere alcuni dubbi operativi. Il primo riguarda i soggetti che rientrano nel regime di cui all’articolo 36-bis del Dpr 633/72, titolato “dispensa da adempimenti per le operazioni esenti”, per i quali l’Iva sugli acquisti e' totalmente indetraibile. Da cio' scaturirebbe che il provvedimento n. 2010/102282 delle Entrate, che disciplina le specifiche tecniche per la comunicazione da parte dei soggetti passivi Iva, dovrebbe prevedere uno specifico esonero per i soggetti di cui sopra, al fine di evitare degli aggravi amministrativi, a cui non corrisponde un beneficio in termini di efficacia delle indagini. E' il caso degli istituti di credito che svolgono attivita' paragonabile al “commercio al minuto e attivita' assimilabili”, per i quali e' previsto uno specifico provvedimento che regola i relativi adempimenti Iva. In particolare, le operazioni esenti effettuate dalle banche vanno registrate, ai fini Iva, solo se e' stata rilasciata la fattura su richiesta esplicita del cliente. Inoltre, le operazioni effettuate con paesi black list, la maggior parte delle volte non sono registrate ai fini dell’imposta sul valore aggiunto proprio perche' i paesi elencati nei due decreti ministeriali 4 maggio 1999 e 21 novembre 2001 sono per lo piu' extra-Ue. Dunque, la comunicazione Iva da effettuare risulta particolarmente complicata. Da qui l’esigenza di una ulteriore specificazione per semplificare ulteriormente gli adempimenti connessi alla comunicazione, dato che l’agenzia delle Entrate e' gia' a conoscenza - grazie all’anagrafe dei rapporti finanziari - della residenza dei clienti delle banche, per cui il rischio di frodi fiscali alla base dell’adempimento richiesto dal decreto “incentivi” potrebbe non sussistere.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e tributi, p. 28 – Comunicazione obbligatoria con esonero circoscritto – Piazza, Scagliarini
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS