Venerdì 18 settembre 2015

PMI innovative: obbligatoria la certificazione del bilancio. Chiarimenti dal Ministero

a cura di: TuttoCamere.it
Il Ministero dello Sviluppo Economico, con la circolare n. 3682/C del 3 settembre 2015, Prot. 155144, risponde ad alcuni dubbi in merito alla disposizione che richiede, come requisito essenziale della PMI innovativa "la certificazione dell'ultimo bilancio e dell'eventuale bilancio consolidato redatto da un revisore contabile o da una società di revisione iscritti nel registro dei revisori contabili" (art. 4, comma 1, lett. b) del D.L. n. 3/2015, convertito dalla L. n. 33/2015).

La circolare risponde, in particolare, a diverse problematiche e da essa ricaviamo i seguenti punti essenziali:

  1. che tutte le PMI innovative sono da annoverare tra le imprese soggette alla certificazione del bilancio, che tale certificazione, in applicazione la normativa vigente, deve essere operata da un revisore o da una società di revisione, iscritta nell'apposito albo;
  2. che la certificazione di bilancio deve essere redatta sotto forma di nota indirizzata all'assemblea dei soci, firmata dal revisore responsabile ed articolata in tre paragrafi:
    a) il primo paragrafo identifica il bilancio assoggettato alla società a revisione contabile;
    b) il secondo paragrafo identifica i principi di revisione di riferimento;
    c) il terzo paragrafo esprime il giudizio del revisore sulla conformità del bilancio rispetto ai principi contabili di riferimento e si esprime sulla chiarezza della redazione nonché sulla veridicità e correttezza della rappresentazione della situazione patrimoniale e finanziaria e del risultato economico della società;
  3. che la certificazione di bilancio è elemento essenziale della fattispecie in fase di iscrizione in sezione speciale e deve permanere per tutta la durata dell'iscrizione stessa (art. 4, commi 6 e 7 del D.L. n. 3/2015, convertito dalla L. n. 33/2015);
  4. che uno degli elementi distinguenti la fattispecie della PMI innovativa, rispetto alla Start-up, consiste proprio nella necessaria attività della società antecedentemente l'iscrizione della medesima nella sezione speciale del Registro delle imprese. Ne consegue che la società deve disporre di un bilancio e che tale bilancio sia certificato.

Come ultimo punto, la circolare ministeriale chiarisce che la smart card con cui bisogna firmare i documenti da inviare telematicamente deve essere necessariamente quella del legale rappresentante della Società.

Trattandosi di dichiarazioni sostitutive di atto notorio e di autocertificazioni, rese sotto la propria responsabilità, a norma dell'art. 76 del D.P.R. n. 445 del 2000, "appare di tutta evidenza - chiarisce il Ministero - che debbono essere direttamente riferibili al soggetto dichiarante/certificante, che dovrà procedere alla firma della dichiarazione esclusivamente tramite il proprio dispositivo di firma digitale"
 
Per scaricare il testo della circolare clicca qui.


Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali