Venerdì 7 maggio 2010

Piano Casa. Ristrutturazioni con procedure semplificate rispetto ai vincoli regionali

a cura di: eDotto S.r.l.
Il maxiemendamento sul quale il Governo ha ottenuto la fiducia della Camera, ricalca il Decreto legge modificato dalle commissioni Finanze e Attivita' produttive. Nel passaggio in commissione. e' entrata la mini-sanatoria per le cause con il Fisco ultradecennali, un corposo pacchetto di modifiche al mercato dei giochi, alcune novita' che riguardano la riscossione con la riscrittura delle regole sul 5 per mille e la previsione di un’ulteriore stretta sulle frodi fiscali internazionali. Cosi' corretto, il provvedimento (Dl incentivi), che nasce con l’obiettivo di sostenere i settori in crisi rilanciando i consumi, passa ora all’esame del Senato, dove dovra' essere approvato definitivamente entro il 25 maggio, giorno di scadenza del decreto. Tra le novita' introdotte, da segnalare sicuramente il pacchetto piu' “innovativo”, cioe' quello relativo al “piano casa”, con tutta una serie di agevolazioni volte alla liberalizzazione degli interventi di manutenzione degli immobili. E’ stato ampliato il campo di applicazione dell’eco-bonus di 5-7 mila euro per l’acquisto di case energeticamente efficienti anche al patrimonio esistente. La riscrittura dell’articolo 5 del Dl prevede, inoltre, la caduta dei vincoli regionali per la realizzazione dei lavori di ristrutturazione edilizia. Le Regioni a Statuto ordinario possono ora estendere la semplificazioni anche ad interventi edilizi ulteriori rispetto a quelli gia' previsti, cosi' come possono individuare anche altri interventi per i quali e' necessario trasmettere la relazione tecnica, nel caso si tratti di interventi di manutenzione straordinaria. E’ di nuova istituzione l'obbligo della perizia da parte dei professionisti abilitati, in caso di manutenzione straordinaria, che deve essere accompagnata dagli elaborati progettuali. La suddetta relazione dovra' essere inviata ai Comuni, contestualmente alla comunicazione telematica di inizio lavori. In caso di mancata osservazione del citato adempimento si incorre in una sanzione pari a 258 euro, che si riduce di due terzi se la comunicazione e' effettuata spontaneamente, quando l’intervento di manutenzione e' ancora in corso. Resta salvo, invece, il rispetto degli eventuali vincoli imposti dagli strumenti urbanistici comunali. Infine, ha ottenuto il via libera anche la procedura semplificata per l'installazione degli impianti Umts per il completamento della banda larga. La sola denuncia di inzio attivita' sara' sufficiente per avviare le installazioni di appalti Umus o di altre tecnologie su infrastrutture per impianti radioelettrici preesistenti.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e tributi, p. 31 – Bastera` un avviso per la manutenzione straordinaria in casa – Mobili
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Rottamazione cartelle esattoriali