CAF 730 - diventa un centro di raccolta - Clicca per maggiori informnazioni!
Venerdì 25 settembre 2009

Per i professionisti le spese di rappresentanza seguono le stesse regole previste le imprese

a cura di: eDotto S.r.l.
Nel compilare il modello di dichiarazione Unico 2009 (da inviare entro il prossimo 30 settembre), i professionisti devono seguire la disciplina dettata dalla circolare n. 34/E/09, dedicata alle modifiche del regime di deducibilita' dal reddito delle spese di rappresentanza, ai sensi del nuovo dettato dell’articolo 108 del Tuir, cosi' come modificato dalla legge Finanziaria per il 2008. Le nuove regole sulla deducibilita' delle spese di rappresentanza incidono direttamente sulla determinazione del reddito imponibile. Secondo la circolare, dunque, ai professionisti viene estesa la stessa disciplina prevista per le imprese, con effetto dal periodo d’imposta 2008. Infatti, prima della modifica introdotta dalla normativa citata, le spese di rappresentanza sostenute dai professionisti nell’esercizio della loro professione erano ritenute indeducibili, mentre dopo le specificazioni rilasciate dall’agenzia delle Entrate, i professionisti possono quantificare tali spese, con effetto retroattivo dal 1° gennaio 2008, come interamente deducibili, con Iva interamente detraibile. E' ovvio che tutto cio' ha avuto delle ripercussioni anche in termini di compilazione del modello unico di dichiarazione. In questo caso specifico e' il quadro RE ad essere interessato: “Redditi di lavoro autonomo derivanti dall’esercizio di arti e professioni”. L’applicabilita' ai professionisti delle stesse regole in materia di spese di rappresentanza previste per le imprese comporta – in sede di stesura del modello – lo spostamento del costo dal rigo RE16 al rigo RE19, dovendosi pero' considerare l’effetto in materia di imposte sul reddito dell’Iva, che da indetraibile diventa detraibile, riducendo cosi' il costo deducibile. Proprio per quanto riguarda l’Imposta sul valore aggiunto, la stessa circolare agenziale spiega che il conguaglio a favore dell’Iva puo' essere fatto in sede di dichiarazione annuale Iva. Eventuali versamenti ora ritenuti eccedenti, effettuati prima del rilascio delle suddette precisazioni da parte dell’agenzia delle Entrate, potranno essere computati a credito e utilizzati tramite compensazione.
Fonte: Il Sole 24 Ore, p. 35 – Spese di rappresentanza con disciplina comune – Meneghetti
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS