Lunedì 31 agosto 2015

Pagamenti delle pubbliche amministrazioni: il Ministero dell'Economia pubblica i dati parziali aggiornati a giugno 2015

a cura di: TuttoCamere.it
Tutti gli enti della Pubblica Amministrazione sono tenuti a pagare le fatture legittime entro 30 giorni dalla data di emissione, con alcune eccezioni che consentono il pagamento entro 60 giorni.
Il rispetto di questi termini è un fattore cruciale del buon funzionamento dell'economia nazionale ma molti enti pagano in tempi più lunghi.

Il monitoraggio del Ministero dell'Economia e delle Finanze è partito dopo l'avvio della fatturazione elettronica obbligatoria verso la P.A., avvenuto il 6 giugno 2014 per le amministrazioni centrali, dal 31 marzo 2015 per tutte le amministrazioni.

I dati pubblicati qui per la prima volta sono relativi al periodo tra l'1 luglio 2014 e il 30 giugno 2015. Le fatture registrate in questo lasso di tempo sono state 8 milioni, per 46 miliardi di euro. Ma finora i dati sui pagamenti sono disponibili su 2 milioni di fatture (per 10 miliardi). E delle 20mila amministrazioni registrate solo il 28% comunica in tempo quasi reale i dati sui pagamenti, circa 5500. Enti che sono da considerare "virtuosi" perché rispettano l'obbligo di fornire le informazioni, e che sono probabilmente più virtuosi di altri anche nella tempestività di pagamento.
Quindi i dati forniti dal Ministero dell'Economia sono inevitabilmente insufficienti per avere una misura certa dei tempi di pagamento (che notoriamente sono molto più lunghi) e della loro evoluzione.

Lo stesso Ministero sta promuovendo la riduzione dei tempi di pagamento con strumenti tecnologici e con la diffusione di buone pratiche.
L'obiettivo del Ministero è quello di raggiungere informazioni sul 60% delle fatture registrate entro la fine del 2015, sul 90% entro la fine del 2016, e sul 99% entro il 30 giugno 2017.

Dal sito dello stesso Ministero è anche possibile scaricare il file con i 100 enti pubblici più virtuosi: tra gli enti che comunicano i dati di pagamento sono quelli che hanno i tempi di pagamento più bassi. In cima alla lista la Provincia di Arezzo che paga mediamente in 13 giorni. Seguono: l'Agenzia delle
Entrate (Lazio), che pur vantando una mole record di fatture (oltre 45 mila, per un importo che supera i 631 milioni di euro) ha un tempo medio di pagamento di 15 giorni; il comune di Pavia, con 19 giorni; la Camera di commercio di Milano; la provincia di Savona, quella di Prato e i comuni di Prato e Treviso, con 20 giorni.

In coda alla classifica degli enti che riescono a saldare senza eccessivi ritardi troviamo: l'ente regionale per il diritto allo studio di Urbino (56 giorni), il comune di Pegognaga (in provincia di Mantova, con 53 giorni medi), quello di Dueville (Vicenza, 52 giorni).
Gli unici due enti meridionali che compaiono nella lista dei virtuosi sono il Comune di Gravina di Catania, che paga in media in 29 giorni, e la Prefettura di Brindisi, con 34 giorni.
Il tempo medio di pagamento - avverte il Ministero - è ponderato per gli importi delle fatture pagate.

Per saperne di più clicca qui.
Per scaricare il testo del file riportante l'elenco dei 100 enti pubblici più virtuosi clicca qui.
Fonte: http://www.tuttocamere.it
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS