Lunedì 24 novembre 2014

Omessa la rata, perso il condono. D’obbligo: integrità e puntualità

a cura di: FiscoOggi
La sanatoria “clemenziale”, introdotta dall’articolo 12 della Finanziaria 2013, non tollera né ritardi né sconti sulle quote; in caso contrario, addio al trattamento speciale.

A parere della Cassazione “l'efficacia della sanatoria ex art. 12, L. 289/2002 è condizionata all'integrale pagamento dell’importo dovuto, mentre l’omesso o anche soltanto il ritardato versamento delle rate successive alla prima regolarmente pagata escludono il verificarsi della definizione della lite pendente” (sentenza n. 23972 del 10 novembre 2014).

La vicenda
La controversia trae origine dal ricorso proposto dal contribuente avverso il diniego di condono dell’Ilor annualità 1999.
La Commissione tributaria provinciale accoglieva il ricorso e l’Amministrazione finanziaria proponeva appello dinnanzi alla competente Ctr che, a sua volta, respingeva l’appello confermando la decisione di primo grado.
L’Agenzia delle Entrate ricorre dinanzi alla Corte di cassazione, contestando la violazione dell’articolo 12 della legge 289/2002, laddove la Ctr ha ritenuto che l’efficacia del condono non fosse subordinata al pagamento integrale delle somme dovute.


Fonte: http://www.nuovofiscooggi.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report