Martedì 3 gennaio 2012

Omessa esecuzione di denunce, comunicazioni e depositi al Registro imprese – Arrivati i chiarimenti in merito all’applicazione della norma nel periodo transitorio

a cura di: TuttoCamere.it
Il comma 5, dell'articolo 9, della legge 11 novembre 2011, n. 180, recante "Norme per la tutela della libertà d'impresa. Statuto delle imprese", ha sostituito l'articolo 2630 del Codice Civile dimezzando gli importi delle sanzioni amministrative pecuniarie previsti in precedenza, senza peraltro regolamentare le modalità di applicazione della nuova norma nel periodo prossimo alla data di entrata in vigore della stessa, che ricordiamo è stata quella del 15 novembre 2011.

Questo ha creato problemi applicativi presso molte Camere di Commercio. L'incertezza verte sulla determinazione dell'importo irrogabile nei casi in cui la violazione della norma, cioè il mancato adempimento di un obbligo la cui scadenza era prevista in una giornata prossima alla data di entrata in vigore della nuova versione dell'art. 2630 C.C.. In questi casi necessariamente la procedura sanzionatoria è di fatto applicata nel periodo di vigenza della nuova disciplina, riguardando tuttavia fatti realizzatesi in vigenza della vecchia.
E allora nasce un dilemma: ai fini dell'irrogazione della sanzione è da ritenere decisivo il momento nel quale viene compiuta la violazione della norma che impone l'obbligo di denuncia, comunicazione o deposito, o il momento dell'applicazione della sanzione?

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con la Circolare n. 3647/C del 27 dicembre 2011, fornisce indicazioni in merito optando per la prima delle due teorie e ricordando un principio basilare, il "Principio di legalità", in base al quale nessuno può essere assoggettato a sanzioni amministrative se non in forza di una legge che sia entrata in vigore prima della commissione della violazione.
Fonte: http://www.tuttocamere.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report