Venerdì 13 febbraio 2015

Notariato: due nuovi studi sulla possibilità di costituire i diritti di pegno, usufrutto e sequestro limitatamente ad una quota della partecipazione di S.r.l. e sull’imposta di bollo

a cura di: TuttoCamere.it
Nello studio n. 836/2014/I (Approvato dall’Area Scientifica – Studi d’Impresa il 10 ottobre 2014; Approvato dal CNN nella seduta del 9 gennaio 2015), il Consiglio Nazionale del Notariato affronta il tema della possibilità di costituire i diritti di pegno, usufrutto e sequestro limitatamente ad una quota della partecipazione di S.r.l. e, in caso di ammissibilità, esamina attraverso quali modalità si esercitino i diritti connessi all'unica partecipazione societaria in parte libera e in parte sottoposta a vincolo.

Il dato normativo di riferimento è costituito dalle regole sulla nomina del rappresentante comune: l’art. 2468, comma 5, C.C., dispone che nel caso di comproprietà di una partecipazione, i diritti dei comproprietari devono essere esercitati da un rappresentante comune nominato secondo le modalità previste dagli articoli 1105 e 1106 dello stesso Codice civile.

Nello Studio n. 854-2014/T (Approvato dall’Area Scientifica – Studi Tributari il 30 ottobre 2014; Approvato dal CNN nella seduta del 9 gennaio 2015) viene esaminata la disciplina dell’imposta di bollo, nella sua applicazione all’attività notarile.
La disciplina dell’imposta di bollo (D.P.R. n. 642/1972), già rivoluzionata dalla ampia forfetizzazione del tributo attuata con il D.M. 22 febbraio 2007 (riguardante gli “Atti rogati, ricevuti o autenticati da notai o da altri pubblici ufficiali, sottoposti a registrazione con procedure telematiche”, ovvero con l’utilizzo del Modello Unico informatico), è stata fortemente modificata a partire dal 1° gennaio 2014 per effetto dell’art. 10, D.Lgs. n. 23/2011, a sua volta modificato in parte dall’art. 26, D.L. n. 104/2013, convertito dalla L. n. 128/2013.

Nella prima parte del documento, viene descritta la disciplina generale dell’imposta (oggetto, modalità di pagamento, soggetti obbligati, uffici competenti per la riscossione), mentre la seconda parte passa in rassegna le singole voci di tariffa e dei singoli atti notarili assoggettati al tributo.

Per scaricare il testo dello Studio n. 836-2014/I clicca qui.

Fonte: http://www.tuttocamere.it

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS