Venerdì 17 settembre 2010

No all'Irap per il commercialista che svolge incarichi in consigli di amministrazione

a cura di: eDotto S.r.l.
Ancora una sentenza in materia di Irap della sezione tributaria della Corte di cassazione a favore del contribuente: la n. 19607 del 16 settembre scorso ha accolto il ricorso presentato da un commercialista che aveva ricevuto dalla Ctr il diniego del rimborso Irap versata negli anni dal 1998 al 2001 per compensi percepiti come membro di consigli di amministrazione e collegi sindacali.

Per le Entrate l'imposta era dovuta in quanto dalla denuncia dei redditi del contribuente erano emersi elevati importi percepiti come sindaco e revisore di societa', segnali inequivocabili di autonoma organizzazione.

Di tutt'altro avviso la Corte di cassazione che ha aperto la strada al rimborso per il professionista sostenendo che l'imposta deve ritenersi illegittima qualora applicata ad un commercialista che abbia prodotto reddito come sindaco e revisore di societa' senza avvalersi di una autonoma organizzazione. E l'esistenza di alti compensi professionali, conclude la sentenza, non e' indice della presenza di tale requisito.
Fonte: Il Sole 24 Ore – Norme e tributi, p. 34 – Il reddito del sindaco non obbliga all’Irap – Falcone - fonte: www.mef.gov.it
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS