Mercoledì 2 dicembre 2015

Niente reverse charge per i servizi relativi agli "imbullonati"

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
La legge di Stabilità 2015 ha esteso (dal 2015) l'applicazione del regime del reverse charge alle prestazioni di pulizia, demolizione, installazione di impianti e completamento relative ad edifici.
La direzione regionale delle Entrate dell'Emilia Romagna in una recente risposta (interpello protocollo n. 954-784/2015) ad un quesito ha chiarito il trattamento da riservare agli impianti "imbullonati/ancorati" agli edifici.

In particolare la DRE con specifico riferimento alla realizzazione di un impianto industriale destinato ad essere allestito all'interno di una fabbrica ha affermato che tali operazioni sono escluse dal reverse charge perché non attinenti all'edificio.

Ai fini del reverse charge quindi, sono assimilati agli edifici l'impianto fotovoltaico sul tetto, nonché gli altri impianti "strutturalmente" connessi all'immobile (contemplati nei codici Ateco da 43.21.01 a 43.29.09), mentre rimangono esclusi i "macchinari, congegni, attrezzature ed altri impianti, funzionali allo specifico processo produttivo" (ma non strutturalmente commessi allo stesso: i cosiddetti "imbullonati").
DOCUMENTI IN EVIDENZA:

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Analisi di Bilancio Online - richiedi subito il tuo report