Lunedì 1 marzo 2010

Leasing finanziario con durata "prevista"

a cura di: eDotto S.r.l.
I canoni di leasing sono (sotto il profilo fiscale e civilistico) deducibili sulla base del criterio della competenza, determinato in ragione del tempo. Vanno percio' ripartiti in relazione alla durata per intero del contratto e imputati ai singoli periodi di imposta in ragione del tempo di competenza di ognuno. Ma un limite, posto dal Legislatore per evitare l’uso distorto del contratto di locazione finanziaria, prevede una durata minima. Nei contratti stipulati dal 1° gennaio 2008, la deduzione dei canoni e' cosi' prevista dall’articolo 102, comma 7, TUIR: - per i beni mobili al solo patto che la durata del contratto sia non inferiore ai due terzi (e, sino al 31.12.2007, pari alla meta') del periodo di ammortamento del bene, stabilito sulla base dell’applicazione dei coefficienti di ammortamento fissati dal decreto 31.12.1988, in relazione all’attivita' esercitata dall’impresa; - per i beni immobili al solo patto che la durata sia non inferiore ai due terzi del consueto periodo di ammortamento in relazione all’attivita' esercitata dall’impresa. Ove pero' l’applicazione di questa regola producesse un risultato inferiore a undici anni, o superiore a diciotto, la deduzione e' ammessa alla condizione che la durata del contratto sia, rispettivamente, inferiore a undici anni o almeno pari a diciotto. Nei contratti stipulati prima di quella data, la durata non dev’essere inferiore alla meta' del periodo di ammortamento ordinario in relazione all’attivita' esercitata dall’impresa. L’Amministrazione finanziaria (risoluzione agenziale numero 183/E/2000) osserva tuttavia che la durata minima del contratto va rispettata in astratto. Percio', con l’espressione “durata del contratto” deve intendersi la durata “prevista”, non quella “effettiva”. Il caso sottoposto all’attenzione del Fisco in quell’occasione di prassi confermava la totale assenza di intento elusivo, quindi la liceita' dell’operato dell’utilizzatore, avallando la piena deducibilita' dei canoni spesati negli esercizi precedenti. La circostanza di riscatto anticipato del bene e della conseguente acquisizione della proprieta', faceva prendere avvio al processo di ammortamento a partire dal valore del riscatto stesso, cui si applicano le ordinarie aliquote di ammortamento.
Fonte: ItaliaOggi7, p. 26 – Leasing, si puo` giocare d’anticipo – a cura di Cornaggia, Villa
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS

X Attiva subito il tuo sito web