Giovedì 7 settembre 2006

LE MATRICI DEGLI ASSEGNI POSSONO COSTITUIRE UNA PRESUNZIONE D'ACQUISTO

a cura di: STUDIO RAVAZZANO di Ravazzano Carlo Alberto
L’annotazione sulla matrice di un assegno della scritta “acconto forniture” costituisce una prova diretta dell’esistenza di un’operazione commerciale che, in caso di mancato riscontro nella contabilità di un’azienda, fa scattare la presunzione di acquisto e la sanzione per omessa autofatturazione per mancata regolarizzazione da parte dell’acquirente. Inoltre, la stessa dicitura legittima la presunzione di una successiva cessione degli stessi beni, senza emissione di fattura, in applicazione dell’art. 2729 del codice civile.
Fonte: Corte di Cassazione, Sentenza n. 15166/2006
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS