Mercoledì 23 maggio 2012

L’Agenzia delle Entrate interviene con comunicato stampa a ribadire l’inammissibilità dei ricorsi eventualmente proposti contro gli avvisi bonari

a cura di: Dott. Michele Scirpoli
L’Agenzia delle Entrate è intervenuta con un comunicato stampa a ribadire l’inammissibilità dei ricorsi eventualmente proposti contro gli avvisi bonari.
Tutto era nato da una Sentenza della Corte di Cassazione, la 7344/2012, amplificata dai media e dagli organi di stampa, che sembrava orientarsi verso un’opposta interpretazione. L’Agenzia, nel comunicato del 23 Maggio 2012, precisa che:

L’emanazione della sentenza della Corte di Cassazione n.7344/2012, peraltro emessa in relazione a controversia riguardante anche il ruolo che solo incidentalmente si è occupata dell’impugnabilità degli avvisi bonari, di per sé non giustificherebbe, infatti, un’eventuale modifica dell’orientamento fin qui costantemente tenuto dall’Agenzia che conferma la propria adesione all’orientamento prevalente della giurisprudenza di legittimità, ribadito dalle sentenze a Sezioni Unite della Cassazione (SS.UU.) n.16293/2007 e n.16428/2007, secondo cui è esclusa l’impugnabilità degli avvisi bonari, con i quali si invitano i contribuenti a fornire eventuali dati o elementi non considerati o valutati erroneamente in sede di liquidazione delle dichiarazioni. – Fonte: Agenzia delle Entrate

L’Agenzia prosegue confermando che la tutela giudiziale delle ragioni del contribuente può comunque essere esercitata in sede di impugnazione del ruolo, successivamente alla sua emissione, in quanto solo con la notifica della cartella di pagamento l’effettiva pretesa tributaria viene portata a conoscenza del contribuente. Conseguentemente a tale orientamento – conclude – gli Uffici dell’Agenzia si asterranno dal chiedere l’inammissibilità del ricorso contro il ruolo per mancata impugnazione dell’avviso bonario.


Altri utenti hanno acquistato

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS