Lunedì 7 luglio 2008

L’ACQUIESCENZA TAGLIA LA LITE

a cura di: eDotto S.r.l.
Con l’articolo 83, comma 18 del Dl 112/08 all’accertamento con adesione e all’omessa impugnazione è stato aggiunto l’istituto della definizione dei processi verbali di constatazione, che rappresenta l’avamposto in termini temporali rispetto agli altri due. La completa accettazione da parte del contribuente dei rilievi contenuti nel Pvc costituisce uno strumento deflattivo per coloro che ritengono opportuno incassare subito i benefici della riduzione della sanzione. Il vantaggio fiscale consiste nel dimezzamento della misura delle sanzioni normalmente dovute nei casi di accertamento con adesione e omessa impugnazione, e, dunque, nell’applicazione delle sanzioni in misura pari al 12,5% del minimo di legge. Inoltre, per i versamenti rateizzati nel tempo il contribuente non deve presentare apposita garanzia fideiussoria. In quanto al termine per avvalersi del nuovo istituto, il Dl 112/08 prevede che il contribuente al quale è stato notificato un Pvc con esito positivo ha tempo 30 giorni per comunicare la volontà della definizione alle Entrate oppure al reparto della Guardia di finanza che ha redatto il verbale. Scaduto tale periodo l’accesso al regime sarebbe precluso.
Fonte: Il Sole – 24 Ore, p. 2 – Norme e tributi – L’acquiescenza taglia la lite – Nocera
Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS