Venerdì 21 giugno 2013

La variazione catastale dell'immobile da prima casa ad ufficio comporta la decadenza del beneficio fiscale

a cura di: AteneoWeb S.r.l.
Con la sentenza n. 14173 del 05 giugno 2013 la Corte di Cassazione e' intervenuta in materia di agevolazioni fiscali relative alla prima casa sottolineando che, il mancato utilizzo abitativo della stessa, acquistata con i benefici “prima casa”, porta alla decadenza del beneficio, la cui natura e' quella invece di favorire la destinazione “a propria abitazione dell’immobile acquistato”.
Se il proprietario non abita nell'immobile, che quindi non e' adibito ad abitazione, non ha diritto all'agevolazione, che richiede invece l'obbligo di residenza.

La vicenda fa riferimento alla trasformazione di un appartamento acquistato con benefici relativi alla prima casa, e alla conseguente variazione catastale in 'ufficio'. Al contribuente l’Agenzia delle Entrate notificava un avviso di liquidazione e di irrogazione sanzioni con cui si revocavano i benefici fiscali a causa proprio della variazione catastale da abitazione ad ufficio.

Secondo la Cassazione, la variazione catastale dell'immobile in 'ufficio' dimostra, senza ombra di dubbio, che l’immobile è adibito a un uso diverso da quello che la legge intende tutelare. Da qui la decadenza del beneficio fiscale.


Altri utenti hanno acquistato

Altre notizie

tutte le notizie

AteneoWeb s.r.l.

AteneoWeb.com - AteneoWeb.info

Via Gregorio X, 46 - 29121 Piacenza - Italy
staff@ateneoweb.com

C.f. e p.iva 01316560331
Iscritta al Registro Imprese di Piacenza al n. 01316560331
Capitale sociale 20.000,00 € i.v.
Periodico telematico Reg. Tribunale di Piacenza n. 587 del 20/02/2003
Direttore responsabile: Riccardo Albanesi

Progetto, sviluppo software, grafica: AI Consulting S.r.l.
SEGUICI

Social network

Canali informativi

Canali RSS